Mercedes-Benz GT S: tuning by Mansory

Dopo il debutto al Salone di Ginevra, il tuner svizzero presenta la sua interpretazione della supercar tedesca in tre nuove colorazioni.

Mercedes-Benz GT S: tuning by Mansory

di Simonluca Pini

06 giugno 2016

Dopo il debutto al Salone di Ginevra, il tuner svizzero presenta la sua interpretazione della supercar tedesca in tre nuove colorazioni.

Ogni vettura realizzata da Mansory nasce per attirare l’attenzione. Questa volta il lavoro del preparatore svizzero si è concentrato sulla Mercedes-Benz AMG GT S, supercar da 510 cavalli e in grado di raggiungere i 310 km/h di velocità massima. Presentata per la prima volta all’edizione 2016 del Salone di Ginevra nella colorazione grigio canna di fucile, la GT S by Mansory è ora disponibile anche nelle tonalità bianco opaco, rosso opaco e arancio brillante.

Rispetto al modello originale, la supercar tedesca monta un nuovo paraurti anteriore con splitter in fibra di carbonio, cofano modificato, prese d’aria sulle fiancate, [glossario:alettone] posteriore maggiorato per migliorare la deportanza, [glossario:diffusore] d’aria rivisto e carreggiate allargate di 25 millimetri che ospitano cerchi in lega da 21 pollici su pneumatici 305/25 al posteriore e 245/35 all’anteriore. Salendo a bordo troviamo inserti in fibra di [glossario:carbonio] per volante, bocchette d’areazione, tunnel centrale, sedili e pannelli porta, mentre gli inserti in pelle riprendono la colorazione della carrozzeria. Non mancano i battitacco illuminati con la sigla del tuner e loghi ricamati.

Aprendo il cofano risalta la cover in fibra di [glossario:carbonio] colorata ma soprattutto si intravedono le due nuove turbine maggiorate. Per gestire al meglio l’aumento della pressione del turbo, Mansory ha modificato anche la mappatura della centralina e montato un nuovo scarico sportivo in acciaio inox. Tutto questo si traduce in un aumento di potenza pari a 220 cavalli, che promettono una velocità massima di 330 km/h e uno scatto da 0 a 100 km/h coperto in soli 3,4 secondi.