Mercedes G 63 AMG by IMSA

IMSA ha messo le mani sulla Mercedes G 63 AMG, riuscendo a dare un tocco personale e una buona dose di potenza al SUV tedesco.

Mercedes G 63 AMG by IMSA

Tutto su: Mercedes-Benz Classe G

di Giuseppe Cutrone

27 maggio 2015

IMSA ha messo le mani sulla Mercedes G 63 AMG, riuscendo a dare un tocco personale e una buona dose di potenza al SUV tedesco.

La Mercedes G 63 AMG assume una nuova identità dopo il lavoro di personalizzazione apportato da IMSA, preparatore tedesco di Bruggen che ha preparato un pacchetto di modifiche sia estetiche che tecniche per il fuoristrada della Stella a tre punte. 

Il kit per la carrozzeria comprende 16 pezzi, tutti realizzati in materiale leggero in fibra di carbonio. Tra le novità si notano i paraurti rivisti con l’aggiunta di nuove prese d’aria, pedane laccate e griglie per la protezione del sottoscocca realizzate in acciaio cromato. 

I componenti che arricchiscono la IMSA 63 AMG possono essere ordinati anche con finitura che richiama la fibra di carbonio, così da dare un tocco sportivo al fuoristrada tedesco. L’abitacolo prevede invece l’uso di rivestimenti in pelle pregiata, con sedili ridisegnati e il divanetto posteriore che lascia il posto a due comodissime sedute singole. Completano infine la personalizzazione estetica i cerchi in lega forgiati con pneumatici 305/40 R22 

Per quanto riguarda invece il comparto tecnico della Mercedes G 63 AMG, IMSA ha apportato delle modifiche all’assetto mediante degli [glossario:ammortizzatori] specifici, pensati per il fuoristrada sportivo, mentre il propulsore V8 biturbo di 5,5 litri AMG è stato ottimizzato, riuscendo a portare la potenza a 730 cavalli e la coppia a 1.035 Nm. 

I tecnici hanno lavorato infatti sull’impianto di scarico, sulla mappatura elettronica del motore, sui turbocompressori e su altri particolari, oltre a centrare l’obiettivo di far abbassare la temperatura dei gas migliorando il rendimento termico dell’unità.