Bmw M6 E63 G6M V10 Hurricane GS by G-Power

Mai così potente: per un cliente arabo, G-Power ha dato fondo al proprio know how con il risultato di una "vecchia" M6 E63 dalla potenza raddoppiata.

Bmw M6 E63 "G6M V10 Hurricane GS" by G-Power

Altre foto »

Con 507 CV sprigionati dal performante V10 5.0, la "vecchia" Bmw M6 Coupé E63 (disegnata da Chris Bangle e lanciata al Salone di Francoforte 2005) fa parte a buon diritto delle Gt più prestazionali esistenti sul mercato. La potente coupé, grazie alle sue elevate prestazioni, si merita in pieno la "M" che identifica i modelli Bmw in grado di offrire al conducente sensazioni di guida decisamente sportive. Tuttavia, le caratteristiche già "esuberanti" di Bmw M6 Coupé E63 possono essere ulteriormente affinate: basta possedere un buon know how e (riguardo al cliente) non avere preoccupazioni finanziarie per potersi permettere una elaborazione che stravolge le caratteristiche della vettura.

E', in estrema sintesi, il risultato al quale è arrivato il tuner tedesco G-Power, specializzato nelle elaborazioni dedicate ai modelli di Monaco di Baviera, che in queste ore svela la sorprendente G6M V10 "Hurricane CS", come dire il massimo che si può ottenere dal 5.0 V10 e dal corpo vettura della "vecchia" M6. Allontanatosi per una volta dalla propria consueta filosofia "tutta sostanza" (grande attenzione al motore e all'elettronica di gestione, modifiche di dettaglio al corpo vettura: un concetto che non si incontra spesso nelle elaborazioni made in Germany), per la G6M V10 "Hurricane GS" G-Power ha dato fondo alla fantasia, per sviluppare la G-Power più potente mai realizzata: addirittura 1.001 CV e 900 Nm di coppia massima per una velocità che "supera i 370 km/h", riferiscono i tecnici tedeschi.

Un eventuale kit di preparazione per la M6 by G-Power da 1.001 CV sarà ben difficilmente messo in commercio: si tratta di un esemplare unico, un "one - off" sviluppato su specifica ordinazione di un facoltoso cliente che risiede negli Emirati Arabi. Per questo, la factory di Aresing ha preparato una elaborazione completa, dal corpo vettura al motore all'abitacolo e all'assetto. "Ovviamente", il costo della preparazione non è stato rivelato; al contrario, gli interventi sono stati documentati nei minimi dettagli.

L'aerodinamica della M6 E63 è stata completamente rivista grazie a un esclusivo "Hurricane Wide Body kit" in fibra di carbonio, realizzato in galleria del vento, che comprende codolini passaruota più ampi, nuove bandelle laterali sottoporta e specifiche appendici aerodinamiche per l'anteriore e il posteriore, oltre a nuove prese d'aria al cofano motore (anch'esso in carbonio) e in corrispondenza del retrotreno. Per far fronte alla "cavalleria" pressoché raddoppiata, l'assetto è stato modificato in base alle nuove esigenze della vettura: in questo senso, il tuner tedesco ha studiato uno specifico set di sospensioni chiamato "G-Power Nurburgring Setup", che comprende Ammortizzatori regolabili e molle ribassate sviluppati ad hoc da G-Power; i cerchi sono esclusivi "Hurricane RR" realizzati da G-Power da 9x21 all'anteriore e 10.5x21 al posteriore che montano pneumatici rispettivamente da 255/25 ZR 21 e 295/30 ZR 21.

Sotto il cofano, la Bmw M6 E63 ha ricevuto la più massiccia dose di elaborazioni: si può a buon diritto affermare che il V10 sia stato completamente ridisegnato, a cominciare dai gruppi pistone - biella, agli alberi a camme più profilati, alla Sovralimentazione (è presente un esclusivo sistema di doppio turbocompressore "G-Power SK III" e un kit di intercooler realizzato dalla stessa G-Power, oltre ai necessari radiatori olio), per finire con la centralina, rimappata con l'impiego di un programma sviluppato "in casa" dall'elaboratore di Aresing, e con l'impianto di scarico, sostituito con un elemento in titanio. Il risultato (i dati sono stati ricavati al banco, dunque leggermente ottimistici) indica che la G6M V10 "Hurricane GS" sviluppa la bellezza di 1.001 CV e 900 Nm di coppia massima per una velocità massima che supera i 370 km/h, 4,3 secondi per il passaggio da 0 a 100 km/h, 9 secondi per lo scatto a 200 km/h e 21,5 secondi per fare schizzare la poderosa M6 E63 a 300 km/h con partenza da fermo.

Per fermare un "mostro" di questo genere, occorre un adeguato sistema di "ancoraggio": a questo proposito, G-Power si è affidato a un impianto frenante carboceramico con dischi da 400 mm e pinze a sei pistoncini all'avantreno e quattro al retotreno. 

Se vuoi aggiornamenti su BMW SERIE 6 inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 15 maggio 2015

Altro su BMW Serie 6

BMW M6 Coupé by G-Power
Tuning

BMW M6 Coupé by G-Power

Fino a 740 CV per la sportiva della Casa dell’Elica

BMW: il Team Italia torna in pista con la M6 GT3
Eventi

BMW: il Team Italia torna in pista con la M6 GT3

La coupé prenderà parte al Campionato Italiano Gran Turismo Super GT3 ed alla Blancpain GT Series Endurance Cup.

BMW M6 Cabrio by Noelle Motors
Tuning

BMW M6 Cabrio by Noelle Motors

Potenza incrementata a 766 CV e 345 km/h di velocità massima per la scoperta bavarese.