Alpina B3 GT3: dalle corse alla strada

L'esperienza nei campionati FIA acquisita da Alpina viene trasferita in una nuova sportiva da 408 CV realizzata sulla base della Bmw Serie 3.

Alpina B3 GT3

Altre foto »

Alpina, azienda partner di Bmw per la realizzazione di versioni sportive, è recentemente tornata alle competizioni con la sportiva Alpina B6 GT3, ottenendo numerosi successi nel campionato FIA GT3. Forte di questi risultati, l'atelier tedesco ha deciso di trasferire il know-how tecnico acquisito in gara, realizzando un'inedita sportiva su Bmw Serie 3 coupé, denominata Alpina B3 GT3.

Aerodinamica da competizione

La nuova creatura di Alpina combina sapientemente le caratteristiche tecniche ed estetiche delle vetture impegnate nel campionato GT3, con i classici elementi di design che caratterizzano la produzione di "serie" delle vetture Alpina. La B3 GT3 utilizza un inedito splitter anteriore in carbonio equilibrato da una grande ala aerodinamica installata sul cofano posteriore. Sempre nella parte posteriore troviamo un nuovo estrattore d'aria di colore nero opaco che contribuisce a massimizzare l'efficienza aerodinamica della coda. La vista laterale viene enfatizzata dagli immancabili cerchi in lega a raggi Alpina GT3 Classic da 19 pollici, abbinati ad un set di gomme ad alte prestazioni Michelin Pilot Sport Cup, mentre per l'assetto della vettura si è optato per nuove sospensioni regolabili in ben 18 set-up. L'anima "racing" della vettura viene ricalcata anche negli interni, dove troviamo rivestimenti in pelle ed alcantara dedicati ai sedili ad alto contenimento firmati Recaro.

Propulsore: doppio turbo e 408 CV

Per quanto riguarda la parte meccanica, il Costruttore tedesco ha scelto come punto di partenza il sei cilindri twin turbo da 3.0 litri portato fino a quota 408 CV e 540 Nm di coppia massima a 4500 giri/min. Tra le varie modifiche meccaniche apportate alla vettura, spicca l'adozione del nuovo sistema di scarico realizzato dallo specialista Akraprovic, rinomato per i suoi prodotti realizzati in leggerissimo titanio. L'uso del sofisticato materiale per realizzare i terminali, unito alla rimozione del silenziatore centrale, oltre ad incrementare le prestazioni ha permesso un risparmio di peso di ben 11 chilogrammi. La potenza espressa dal propulsore e le doti del telaio permettono di ottenere accelerazioni fulminee nell'ordine di 4,6 secondi nello scatto da 0 a 100 km/h, mentre la velocità massima supera abbondantemente i 300 km/h.

L'Alpina B3 GT3 verrà prodotta in sole 99 unità vendute ad un prezzo di 90.000 euro, comprensivo di IVA al 19% (relativa al mercato tedesco). Le prime consegne partiranno dalla primavera del prossimo anno.

Se vuoi aggiornamenti su ALPINA B3 inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Donnici | 30 novembre 2011