Luxgen: se l'antifurto blocca il ladro sul sedile...

La Luxgen7 Mpv capisce se a bordo c'è un ladro e opera una vera e propria "vendetta": sposta il sedile e blocca il malvivente contro il volante.

Per scoprire quella che sembra a tutti gli effetti una "trappola per ladri" occorre andare fino a Taiwan, quell'isolotto al largo delle coste cinesi dove la tecnologia fa passi da gigante. Qui è stato introdotto sulla Luxgen7 Mpv - monovolume 7 posti prodotta dall'azienda locale Luxgen a partire dal 2009 su base Renault Espace - un curioso quanto efficace antifurto.

Il computer di bordo, oltre alle diverse funzioni del veicolo gestisce anche l'abitacolo mediante sensori: così se l'auto viene forzata e qualcuno cerca di avviarla senza la chiave elettronica, il sistema spinge immediatamente il sedile di guida nella posizione più avanzata possibile, schiacciando (e bloccando) contro il volante chi vi è seduto sopra e non dandogli scampo fino all'arrivo del proprietario.

Il malcapitato, infatti, non potrà spostare autonomamente il sedile nella posizione originaria visto che il software ne disattiva tutti i comandi. Il computer di bordo è dotato della tecnologia "Think+" ed è realizzato in collaborazione con l'azienda HTC.

Se vuoi aggiornamenti su LUXGEN: SE L'ANTIFURTO BLOCCA IL LADRO SUL SEDILE... inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Barbieri Carones | 01 luglio 2011

Vedi anche

Guida autonoma: Intel crea l

Guida autonoma: Intel crea l'Automated Driving Group

Intel investe sulla guida autonoma e annuncia la nascita di una divisione dedicata che si chiamerà Automated Driving Group.

Bmw: nel 2021 la prima auto autonoma al 100%

Bmw: nel 2021 la prima auto autonoma al 100%

La Casa dell’elica ha dichiarato che lancerà la sua prima vettura 100% a guida autonoma con intelligenza artificiale nel 2021.

EuroNcap 2016: ecco i risultati degli ultimi crash test

EuroNcap 2016: ecco i risultati degli ultimi crash test

Massima valutazione per 4 modelli su 9; sempre più netto il divario fra vetture "di serie" e quelle dotate del "safety pack" richiesto da Ncap.