Volvo: con Microsoft per progettare in realtà aumentata

Progettazione, design, marketing, vendite: fasi di lancio delle nuove vetture con Holographic a visore HoloLens. Futura partnrship fra i due marchi?

Volvo con Microsoft HoloLens: immagini ufficiali

Altre foto »

Il futuro di Volvo sarà all'insegna della "realtà aumentata". Volvo utilizzerà la nuova tecnologia Windows Holographic, sviluppata per la visualizzazione di ologrammi 3D e la loro manipolazione mediante gesti e comandi vocali. Il sistema HoloLens - questo il nome della piattaforma a visore wireless che opera insieme al Pc - sarà utilizzato da Volvo nella progettazione e nelle fasi successive di lancio dei prossimi modelli: marketing, vendite, produzione.

Tecnicamente, la piattaforma Microsoft Holographic a visore HoloLens, sviluppata in collaborazione con la Nasa e presentata al pubblico a inizio 2015, sfrutta la realtà aumentata per la proiezione di ologrammi tridimensionali. Durante le prime dimostrazioni, i tecnici Microsoft avevano messo in evidenza come fosse possibile questo tipo di proiezione per impieghi connessi al design - da segnalare, a questo proposito, l'applicazione HoloStudio "da scrivania" - in modo da potere modificare le forme in tempo reale con le dita o con apposite "penne". I visori HoloLens sono stati sviluppati contestualmente al debutto di Windows 10, e l'impiego automotive è chiaro: una nuova frontiera per creativi e ingegneri, attraverso l'azione combinata con software Cad e stampanti 3D. L'utente che manovra il visore HoloLens è in grado di modificare le dimensioni della vettura proiettata, sezionarne zone ben definite, fare ruotare l'immagine. Il vantaggio, in questo caso, si traduce in un deciso risparmio di tempo, analisi e studio tecnico di un modello.

L'impiego di Holographic da parte di Volvo, indica un comunicato di queste ore, potrebbe anche essere preludio a una partnership fra il marchio svedese e il colosso dell'informatica. Più nel dettaglio, la presentazione della nuova tecnologia che sarà impiegata da Volvo è stata recentemente anticipata da una dimostrazione pratica, nella quale un team di tecnici Volvo ha illustrato la nuova Volvo S90, attesa al prossimo salone di Detroit, in maniera "fisica" e tridimensionale". L'impiego di HoloLens ha consentito ai tecnici di Goteborg l'illustrazione degli innovativi sistemi di guida autonoma che equipaggeranno la vettura. Quanto alle fasi di montaggio, anche in questo caso si è ipotizzato l'impiego di HoloLens: la piattaforma Microsoft potrebbe venire utilizzata anche durante la produzione delle vetture da tecnici e operai, in modo da ricevere informazioni in tempo reali sulle varie parti della vettura da assemblare, sulle relative istruzioni e sui parametri di produzione.

D'altro canto, non è la prima volta che i visori di ultima generazione trovano applicazione nell'industria automobilistica: il sistema di marketing e vendite "Audi Virtual Reality Experience" impiega il Samsung Gear VR; Abarth, Nissan e, anche per seminari virtuali di guida sicura, Toyota usano gli Oculus Rift. I dipendenti Bmw hanno avuto modo di operare con una versione dei Google Glass specificamente sviluppata per l'industria automotive. E la stessa Volvo, nei mesi scorsi, ha utilizzato i visori Google Cardboard per una serie di test drive virtuali della nuova XC90.

Se vuoi aggiornamenti su VOLVO inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 23 novembre 2015

Altro su Volvo

Volvo V90 Cross Country, pronta al debutto
Curiosità

Volvo V90 Cross Country, pronta al debutto

La nuova campagna pubblicitaria dedicata alla Volvo V90 Cross Country sprona le persone a vivere il presente ed a riscoprire le proprie passioni.

Volvo XC40: un nuovo Suv compatto al Salone di Shanghai
Anteprime

Volvo XC40: un nuovo Suv compatto al Salone di Shanghai

Secondo indiscrezioni Web, Volvo svelerà a Shanghai un "baby Sport Utility" sul nuovo pianale Cma; il debutto commerciale è previsto per il 2018.

Volvo XC90 D5: la prova su strada
Prove su strada

Volvo XC90 D5: la prova su strada

Lussuosa, ricca di comfort, sicura e agile quanto basta. Sorprende nei consumi e spicca per la sua personalità: le concorrenti premium tedesche sono state avvisate!