Sicurezza: ESP obbligatorio su tutte le auto nuove

L'Unione Europea che l'ESP deve essere obbligatorio su tutte le autovetture e i veicoli commerciali fino a 3,5 tonnellate.

L'Unione Europa ha stabilito che dal primo novembre l'ESP è obbligatorio su tutte le autovetture e i veicoli commerciali fino a 3,5 tonnellate, per essere esteso anche agli altri mezzi di trasporto a partire dal prossimo anno. 

La misura va nella direzione di far circolare sulla strada vetture più sicure, in grado di sopperire agli eventuali errori del conducente evitando gli incidenti o, quanto meno, diminuendone le conseguenze. 

Pertanto, come accade con l'ABS da diversi anni, anche l'ESP (Electronic Stability Control) dovrà essere presente nella dotazione di serie di tutti i veicoli nuovi venduti in Europa, anche se in realtà si calcola che già oggi il dispositivo è installato in circa l'84% delle vetture distribuite nei vari mercati dell'UE. 

Per capire l'importanza del controllo elettronico della stabilità basta leggere le stime di Bosch, il produttore che per primo mise a punto il sistema. Dalla Germania affermano infatti che grazie a questa tecnologia si sono evitati 190.000 incidenti e si sono salvate 6.000 vite umane. 

L'ESP è stato realizzato finora in 100 milioni i pezzi e consiste in un programma elettronico che ha il compito di impedire la perdita di stabilità della vettura evitandone così l'uscita dalla carreggiata. Il sistema rileva la velocità di rotazione di ognuna delle quattro ruote grazie a quattro sensori (uno per ogni ruota) e incrocia i dati con il sensore che misura l'angolo di sterzo, con degli accelerometri e con i sensori presenti su freni e motore.  

Grazie alla costante osservazione di questi parametri, il software è in grado non solo di rilevare in anticipo un'eventuale mancanza di aderenza con conseguente slittamento delle ruote e perdita di controllo del mezzo, ma anche di agire sull'impianto frenante e sul motore, rallentando, se necessario, anche una o più ruote singolarmente per riportare il veicolo in piena stabilità senza che il conducente sia costretto ad agire con manovre d'emergenza

L'obbligatorietà dell'ESP è un ulteriore passo avanti e consente all'Unione Europea di allinearsi ad altri paesi come USA, Canada, Israele e Australia, dove il sistema è già da qualche tempo imposto su tutte le vetture di nuova immatricolazione.

Se vuoi aggiornamenti su SICUREZZA: ESP OBBLIGATORIO SU TUTTE LE AUTO NUOVE inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Giuseppe Cutrone | 03 novembre 2014

Vedi anche

Renault-Nissan e Microsoft, insieme per l’auto connessa e la guida semi-autonoma

Renault-Nissan e Microsoft, insieme per l’auto connessa e la guida semi-autonoma

L’Alleanza Renault-Nissan e Microsoft hanno sottoscritto un accordo pluriennale per lo sviluppo di tecnologie di nuova generazione.

Crash test GlobalNcap per Renault Kwid e Honda Mobilio

Risultati negativi per le "global car"

Leggermente migliorata rispetto ai crash test di maggio, Kwid ha riportato una valutazione ancora piuttosto lontana dalla piena sufficienza.

Stampa 3D: accordo fra Psa e società californiana

Stampa 3D per l'automotive

Non soltanto singoli componenti, ma l'intero veicolo potrà essere stampato a tecnologia 3D: è l'obiettivo dell'accordo Psa - Divergent 3D.