Bridgestone Driveguard: il pneumatico che non teme forature

Abbiamo provato Bridgestone Driveguard, l'innovativo pneumatico dedicato a tutti i tipi di auto che resiste a forature, tagli e squarci.

Bridgestone Driveguard: la gomma antiforatura

Altre foto »

Bucare una gomma è uno dei grandi timori di ogni automobilista, dover cambiare uno Pneumatico forato, magari in condizioni metereologiche avverse, può infatti essere un vero e proprio grattacapo che sarebbe meglio evitare in qualsiasi situazione. Fino ad oggi, l'unica soluzione erano i cosiddetti pneumatici runflat, anche se questo tipo di gomme non risultano disponibili per tutti i modelli, oltre a vantare costi decisamente elevati. Bridgestone ha presentato invece l'inedito pneumatico Driveguard, ovvero un tecnologico e sorprendente pneumatico che permette all'automobilista, dopo qualsiasi danneggiamento (forature, tagli e squarci), di mantenere il controllo del mezzo e di continuare a guidare in sicurezza per 80 km, a una velocità massima di 80 km/h. Inoltre, al contrario dei runflat, questa speciale gomma può essere montata su qualsiasi cerchio di qualunque modello in commercio, pesa decisamente di meno e resiste anche ai tagli laterali.

DriveGuard sfrutta l'innovativa tecnologia Cooling Fin e i fianchi rinforzati a sostegno del Pneumatico che garantiscono la mobilità e a sostenere agilmente l'intera massa del veicolo. Il sistema Cooling Fin garantisce la ridistribuzione del calore e dell'attrito della gomma dopo una foratura, in questo modo è possibile proseguire in tutta sicurezza per oltre 80 km, anche in caso di totale perdita di pressione che sui pneumatici tradizionali provocherebbe una pericolosissima perdita di aderenza, causa di molti gravi incidenti.

I pneumatici Bridgestone Driveguard debutteranno sul mercato il prossimo marzo e saranno disponibili in 19 differenti  misure per i pneumatici estivi (da 185/65 R15 a 245/40 R18) e 11 per quelli invernali (da 185 / 65 R15 a 225 / 40 R18). Il listino dei pneumatici non è ancora stato comunicato, ma non dovrebbe costare più del 20% dei pneumatici tradizionali.

Sulle strade di Montecarlo abbiamo avuto l'occasione di provare per alcuni chilometri le nuove Driveguard, in occasione di un test organizzato da Bridgestone per la stampa. Durante la prova, effettuata a bordo di vetture normali come Peugeot 308, Renault Megane e Toyota Auris, la sensazione è stata quella di guidare un'auto con pneumatici tradizionali, mentre con la gomma bucata, l'impressione era di guidare con un Pneumatico sgonfio, impressione accentuata dal differente rumore provocato dal rotolamento della ruota e dalla tipica reazione della vettura di tirare leggermente da un lato, ma per il resto non abbiamo mai percepito un senso di pericolo o di insicurezza.

Se vuoi aggiornamenti su BRIDGESTONE DRIVEGUARD: IL PNEUMATICO CHE NON TEME FORATURE inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Vedi anche

Continental: un centro per studiare la gomma naturale dal tarassaco

Continental studia la gomma naturale

Il Gruppo tedesco investe nella ricerca green con l'industrializzazione della coltivazione e trattamento della gomma da tarassaco.

Pirelli Cinturato Winter, il test in Islanda

Pirelli Cinturato Winter

Siamo andati su un ghiacciaio islandese per scoprire il nuovo Pirelli Cinturato Winter, pneumatico invernale con prestazioni da copertura estiva

"Tall and Narrow": nuovi pneumatici Goodyear per Renault Scenic

"Tall and Narrow": nuovi pneumatici Goodyear per Renault Scenic

La nuova gamma Scenic sceglie l'innovativa gomma Goodyear EfficientGrip Performance: alta e stretta per migliorare aerodinamica, consumi e comfort.