Rollback contachilometri, concessionaria Ferrari denunciata

Un ex dipendente di una concessionaria di Palm Beach denuncia l’azienda: “Contachilometri portati all’indietro per vendere a prezzo più alto”

Rollback contachilometri, concessionaria Ferrari denunciata

di Giuseppe Catino

28 febbraio 2017

Un ex dipendente di una concessionaria di Palm Beach denuncia l’azienda: “Contachilometri portati all’indietro per vendere a prezzo più alto”

Un caso destinato a far parecchio rumore. Un ex dipendente di una concessionaria Ferrari di Palm Beach ha denunciato l’azienda per aver autorizzato la pratica del rollback tramite lo strumento di analisi (Ferrari DEIS Tester) sui contachilometri delle auto pronte ad essere vendute di seconda mano.

Robert ‘Bud’ Root, questo il nome del venditore che da anni lavorava nella concessionaria, ha dichiarato ai legali che lo assistono che il suo licenziamento è stato dovuto proprio alla sua denuncia, e non ai raggiunti limiti di età, come ufficialmente comunicatogli.

Root ha affermato che un cliente ha anche pagato un dipendente affinché ripristinasse il contachilometri. Secondo il Daily Mail, una Ferrari con contachilometri a 0 può aumentare il proprio valore anche fino a un milione di dollari.