Tecnologia Freevalve: addio all'albero a camme

La rivoluzionaria tecnologia Freevalve, che ha debuttato al Salone di Guangzhou, è stata sviluppata da Koenigsegg.

Il motore dei prossimi anni sarà molto diverso da come lo conosciamo oggi. Sono sempre di più, infatti, i progetti innovativi che vengono presentati e che, almeno sulla carta, stravolgono completamente il concetto di motore come ce lo hanno insegnato. Dopo l'iniezione ad acqua, che abbiamo trattato qualche settimana fa, è ora il turno di una rivoluzionaria tecnologia che promette di eliminare un componente fondamentale del propulsore: l'albero a camme.

La tecnologia in questione si chiama Freevalve ed è stata sviluppata da un personaggio che nel mondo dell'auto è conosciuto per aver prodotto alcune delle più veloci hypercar di sempre. Stiamo parlando di Christian Von Koenigsegg, patron dell'omonimo costruttore che ha regalato al mondo vetture come la Agera, la One:1 e la nuovissima Regera. Quest'ultima è la prima auto al mondo che può fregiarsi dell'appellativo di "megacar", grazie alla sua potenza complessiva di oltre 1 Megawatt.

Il poliedrico Koenigsegg ha fondato una società appositamente per sviluppare e ingegnerizzare la tecnologia Freevalve, che promette di incrementare la potenza e la coppia fino al 50%, riducendo contemporaneamente i consumi. Il progetto è già in fase avanzata di sviluppo e al recente Salone di Guangzhou è stato presentato il prototipo su una Qoros 3. Sulla berlina cinese è stato montato un propulsore quattro cilindri 1.6 litri turbo che sviluppa 230 cavalli e 320 Nm, con un incremento del 47% sulla potenza e del 45% sulla coppia rispetto ad un'unità con il classico albero a camme.

Il sistema funziona grazie ad un innovativo condotto che racchiude l'elettronica di gestione, un serbatoio con olio in pressione, abbinato a uno per il funzionamento delle molle pneumatiche. La chiusura e l'alzata delle valvole è controllata da degli attuatori. Questa soluzione consente di ridurre gli ingombri e il peso a parità di motore, diminuendo così i consumi fino al 15%.

«La tecnologia FreeValve ha richiesto molti anni di test e perfezionamenti ma i risultati sono estrememante soddisfacenti. Il motore con specifiche da produzione di serie offre a Qoros importanti risparmi su emissioni, costi e peso», ha dichiarato Urban Carlos, amministratore delegato di FreeValve. 

Il patron Christian Von Koenigsegg ha invece spiegato: «Questo passo compiuto dalla tecnologia FreeValve verso una produzione di massa è anche il primo nella direzione di importanti riduzioni delle emissioni di Co2 e sarà amplificato dall'eventuale adozione diffusa della tecnologia nel campo automobilistico».

Se vuoi aggiornamenti su TECNOLOGIA FREEVALVE: ADDIO ALL'ALBERO A CAMME inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Tomelleri | 29 novembre 2016

Vedi anche

Nico Rosberg, annuncio su Facebook: Mi ritiro

Nico Rosberg, annuncio su Facebook: Mi ritiro

Annuncio a sorpresa del neo campione del mondo di Formula 1: a 31 anni dice basta

Lola, la prima Formula 1 con autorizzazione stradale

Lola, la prima Formula 1 con autorizzazione stradale

Freno a mano, frecce e tutto il resto: il sogno di pilotare una F1 in mezzo a pedoni e semafori può essere realizzato

Lapo Elkann arrestato a New York, rilasciato

Lapo Elkann arrestato a New York, rilasciato

Avrebbe simulato un sequestro di persona ai suoi danni per intascare 10mila dollari dalla famiglia, dopo aver speso tutto in droga ed escort