Richiami General Motors, sono 124 le vittime da risarcire

Nel consuntivo finale della casa americana si parla di 124 morti e 274 infortunati di cui 17 gravi.

Si arricchisce di un nuovo episodio la storia infinita del maxi richiamo della General Motors relativo ai blocchetti di accensione difettosi. La casa americana ha concluso le verifiche delle 4342 richieste di indennizzo ricevute tra decesso e casi di infortuni.

Nel consuntivo finale si parla di 124 morti e 274 infortunati di cui 17 gravi.

Ancora non è chiaro quale sarà il valore del risarcimento (si parla di, in media, 1 milione di dollari per ogni deceduto).

Al momento sono 100 le offerte di risarcimento non accettate dai parenti delle vittime che adesso hanno 90 giorni di tempo per decidere se intentare una causa (ovviamente il motivo è quello di ottenere un risarcimento più alto).

 

Se vuoi aggiornamenti su RICHIAMI GENERAL MOTORS, SONO 124 LE VITTIME DA RISARCIRE inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Giovanni Mercadante | 05 agosto 2015

Vedi anche

Gruppo Volkswagen, vendita di Ducati in vista?

Gruppo Volkswagen, vendita di Ducati in vista?

Reuters: "In corso contatti tra il colosso di Wolfsburg e la società di consulenza Evercore"

Wrap advertising: se l’auto ha la pubblicità

Wrap advertising: se l’auto ha la pubblicità

Una formula che consente di ottenere un vantaggio economico accettando di incollare delle pellicole pubblicitarie sulla propria auto.

Gare clandestine nella provincia di Modena: tragedia sfiorata

Gare clandestine nella provincia di Modena: tragedia sfiorata

Una donna racconta: "Centrata in pieno da una Ferrari sulla Modena-Sassuolo, viva per miracolo"