Dakar 2018: doppietta Peugeot nell’ottava tappa

Stephane Peterhansel torna alla vittoria e Despres completa una doppietta Peugeot alla tappa numero 8. Carlos Sainz ancora leader della generale.

Dakar 2018: doppietta Peugeot nell'ottava tappa

di Tommaso Giacomelli

15 gennaio 2018

La tappa 8 della Dakar è in sostanza la seconda parte della tappa maratona, in cui dopo il traguardo di Uyuni Carlos Sainz è uscito vincitore e si è preso il comando della classifica generale. Questa volta gli equipaggi hanno dovuto affrontare un percorso di altri 498 chilometri, arrivando a toccare delle vette di altitudine incredibili (altitudine massima: 4.786 m), per giungere infine al traguardo di Tupiza, in Bolivia. Stephane Peterhansel si è riscattato durante questa manche, andando a vincere davanti a Despres/Castera, coloro che avevano aiutato a rimettere in sesto la Peugeot 3008 DKR del campione in carica, dopo un durissimo urto con una pietra. Nonostante la vittoria di giornata, Peterhansel/Cottret rimangono al terzo posto della classifica generale, anche se recuperano qualcosa sul secondo, adesso distante 7 minuti e 5 secondi.

L’equipaggio al comando della Dakar, Sainz/Cruz ha avuto la difficoltà di fare da apripista in questa difficile tappa. Viste le insidie hanno portato avanti una gara oculata, condotta con particolare attenzione e con una navigazione perfetta e concludendo al 5° posto. In classifica generale cedono solo qualche minuto al loro diretto inseguitore e mantengono il comando con un vantaggio di 1 h 06 min e 37 s.

Peterhansel è molto soddisfatto della vittoria di tappa, dopo le difficoltà avute nelle ore precedenti: “La sera prima della partenza, al parco chiuso, abbiamo fatto il minimo indispensabile. Cyril, David e l’equipaggio del nostro camion da corsa si sono avvicendati a noi per completare la preparazione della nostra auto. Ieri è stata una tappa lunga con i problemi di altitudine. Non era facile rimanere concentrati. Mi sono sentito subito a mio agio al volante della mia Peugeot 3008DKR Maxi. Sono riuscito ad attaccare come se fosse stata revisionata da una vera squadra assistenza.
Vinciamo la tappa, ma con 2 minuti d vantaggio, quando avremmo potuto accusare un’ora di ritardo”.

Carlos Sainz ammette le difficoltà di correre da apripista, ma alla fine il risultato è stato ottimale: “Abbiamo dovuto fare da apripista, il che non era facile in questa tappa, soprattutto all’inizio con molti tratti in fuoristrada e di erba, foraggio per cammelli. In questa situazione, bisogna saper rimanere calmi. La seconda parte della speciale, con piste visibili, era molto più facile. La Peugeot 3008DKR Maxi si è comportata benissimo”.

Classifica generale e provvisoria dopo 8 tappe:

    • 1. Carlos Sainz (ESP) / Lucas Cruz (ESP), PEUGEOT 3008 DKR Maxi, 27h 04min0s
    • 2. Nasser Al Attiyah (QAT) / Matthieu Baumel (FRA), Toyota 4WD, + 1h 06min37s
    • 3. Stéphane Peterhansel (FRA) / Jean-Paul Cottret (FRA), PEUGEOT 3008DKR Maxi, + 1h 13min42s
    • 4. Bernhard Ten Brinke (NLD) / Michel Perin (FRA), Toyota 4WD, + 1h 23min0s
    • 5. Giniel de Villiers (ZAF) / Dirk von Zitzewitz (ZAF), Toyota 4WD, + 1h 37min09s
    • 6. Jakub Przygonski (POL) / Tom Colsoul (BEL), Mini 4WD, + 2h 28min36s
    • 7. Martin Prokop (CZE) / Jan Tomanek (CZE), Ford 4WD, + 2h 43min30s
    • 8. Sheikh Khalid Al Qassimi (ARE) / Xavier Panseri (FRA), Peugeot 3008DKR Maxi, +2h55min42s
    • 9. Peter Van Merksteijn (NLD) / Maciej Marton (POL), Toyota 4WD, + 4h 59min41s
    • 10. Nicolas Fuchs (PER) / Adrian Mussano Fernando (ARG), Borgward 4WD, + 6h34min09s