Rally: ecco Volkswagen Polo GTI R5, destinata a team e piloti privati

Dopo le anticipazioni delle scorse settimane, a Palma de Mallorca è stato tolto il velo alla nuova Polo GTI R5. La “erede” della plurititolata Polo R WRC debutterà in gara nella seconda metà del 2018. Intanto, proseguono i test.

Rally: ecco Volkswagen Polo GTI R5, destinata a team e piloti privati

Tutto su: Volkswagen Polo

di Francesco Giorgi

05 dicembre 2017

Mentre sul mercato debutta la declinazione “di serie”, Volkswagen svela la nuova derivazione che si prepara ad accompagnare il ritorno di Wolfsburg nei rally. Si tratta di Volkswagen Polo GTI R5, che accompagnerà il “new deal” VW nelle corse su strada dopo la parentesi di assenza – finalizzata, oltretutto, allo sviluppo della novità R5 – susseguente alla conquista di quattro titoli iridati nel Mondiale Rally Costruttori e Piloti (34 vittorie assolute in quattro stagioni nel Mondiale rally, dal 2013 al 2016).

La nuova Volkswagen Polo GTI R5 è stata svelata a Palma de Mallorca, alla presenza del numero uno di Volkswagen Motorsports, Sven Smeets, del direttore tecnico François-Xavier Demaison, la “firma” cui si deve lo sviluppo di VW Polo R WRC che ha agguantato il “poker” mondiale nel WRC, e del senior Project engineer Gerard-Jan de Jongh che gli appassionati di motorsport ricordano per essere stato ingegnere di gara di Sébastien Ogier con il quale VW ha conquistato quattro titoli Piloti consecutivi nel WRC.

Rispetto alla plurititolata Polo R WRC “ammazza-campionati”, l’obiettivo che ha accompagnato lo sviluppo della nuova Polo R5 – allestita sulla base della recentissima sesta generazione di Polo, svelata in anteprima al Salone di Francoforte anche in declinazione GTI e arrivata negli showroom a fine ottobre – è maggiormente articolato. Non esclusivamente “ufficiale” nel vero senso del termine, la nuova R5 derivata da Volkswagen Polo 6 (qui il nostro primo contatto con il nuovo modello) si rivolge alle scuderie, ai team professionisti e ai piloti-gentleman che abbiano intenzione di scendere in lizza nei campionati rally di tutto il mondo. Ovviamente, WRC compreso, come conferma lo stesso Sven Smeets:

“Con la nuova VW Polo GTI R5, intendiamo mettere la nostra esperienza derivata da quattro titoli WRC al servizio dei clienti, ai quali offriamo una vettura competitiva nei numerosi Campionati rally, dalle serie nazionali al WRC”.

I dati tecnici saranno resi noti più avanti: è peraltro evidente la “parentela” di progetto con l’altrettanto recente Skoda Fabia R5, che consente di prendere nota della medesima impostazione powertrain – conformemente alla regolamentazione FIA R5 (entrata in vigore nel 2013 e che rappresenta una sorta di evoluzione del Super2000), l’unità motrice è affidata al 1.6 benzina turbocompresso ad iniezione diretta, che qui sviluppa 270 CV, affidato ad una trasmissione XTrac sequenziale a cinque rapporti e alla trazione sulle quattro ruote -, per quanto lo schema delle sospensioni sia differente: nella nuova Polo GTI R5, le geometrie risentono dell’ampio expertise maturato nelle scorse stagioni con la plurititolata Polo R WRC.

L’allestimento del corpo vettura, che avevamo sottoposto ad una prima analisi esattamente un mese fa (in occasione del rilascio di un primo teaser) consente di notare un (logico) programma evolutivo in rapporto alla precedente Polo R WRC, e che in ossequio ai regolamenti FIA porta in dote uno specifico bodykit comprendente paraurti disegnati ad hoc, con quello anteriore dotato di splitter supplementare e prese d’aria di grandi dimensioni e quello posteriore provvisto di un ampio diffusore integrato; larghi codolini passaruota dotati di feritoie per il raffreddamento dei dischi freno e necessari al montaggio di ruote a sezione maggiorata; le “minigonne” sottoporta e un alettone posteriore. Un airscope collocato nella zona anteriore del tetto provvede all’aerazione dell’abitacolo. Da notare, infine, la sottile feritoia longitudinale nella parte sinistra del cofano motore, predisposta all’afflusso di aria al sistema di sovralimentazione.

Il debutto agonistico di Volkswagen Polo GTI R5 è fissato in occasione del Deutschland Rally, in programma dal 16 al 19 agosto 2018: l’omologazione della vettura è, infatti, prevista per il prossimo 1 agosto. Nel frattempo, proseguono i test su strada, che nei giorni scorsi si sono svolti in Francia, a Fontjoncouse, con al volante il 27enne svedese Pontus Tidemand (vincitore, quest’anno del titolo iridato nel WRC-2), “prestato” a VW da Skoda Motorsport, e l’espertissimo Dieter Depping, tre volte campione nazionale Rally (1992, 1993, 1994) nonché fra i protagonisti nello sviluppo di Volkswagen Polo R WRC.