Porsche vince per la quarta volta la 24h del Nurburgring

Quarta vittoria di fila per Porsche nella classica 24 Ore tedesca. Record personale per Marcel Tiemann: è l'unico ad aver vinto cinque volte

L'equipaggio formato dai tedeschi Timo Bernhard e Marc Lieb, dal francese Romain Dumas e dal monegasco Marcel Tiemann ha portato al successo la Porsche 911 GT3 RSR del team Manthey Racing nella 24 Ore del Nurburgring 2009.

Sono stati percorsi 155 giri per un totale di 3,933 chilometri dalla vettura vincitrice in 24 ore, 5 minuti, 1 secondo e 412 millesimi. In seconda posizione si è piazzata l'Audi R8 LMS dell'equipaggio Abt, Hemroulle, Kaffer, Luhr portata in gara dal team tedesco ABT Sportsline con un ritardo di un giro. Il terzo gradino del podio è andato all'altra Porsche 911 GT3 di Collard/Henzler/Lietz/Werner che ha concluso con un distacco di 3 giri.

Questa 37esima edizione è stata caratterizzata per gran parte della sua durata dalla battaglia tra le collaudate vetture Porsche 911 da 480 cavalli e le debuttanti Audi R8 LMS da 500 cavalli che si sono dimostrate veloci già al debutto, grazie anche ad una deroga al regolamento tecnico che ha consentito di montare un serbatoio maggiorato di 20 litri rispetto a quello delle Porsche.

Il pilota del team vincitore Timo Bernhard al termine della gara ha dichiarato: "Per contrastare questo vantaggio di Audi abbiamo dovuto prendere molti rischi compiendo un giro da qualifica dopo l'altro per rimanre in testa alla gara". Raggiante Marcel Tiemann che è l'unico pilota a poter vantare cinque successi sul Ring.

Solo nelle ultime ore per il team Porsche è stato possibile gestire la gara in maniera leggermente più cauta grazie ai piccoli problemi tecnici che hanno subito le Audi R8. Durante la fine della mattinata infatti, a circa tre quarti della competizionie il risultato era ancora molto incerto con due Audi e due Porsche che si scambiavano le posizioni sia durante i pit-stop che in pista.

Anche se non è riuscita a conquistare il gradino più alto del podio, il risultato ottenuto da Audi è stato comunque un grande successo. Il tracciato della Nordschleife è universalmente riconosciuto come uno dei banchi di prova più selettivi per testare le vetture di serie prime di immetterle sul mercato. Per questo motivo Audi ha portato in gara le R8 LMS sviluppate partendo dalla versione stradale Audi R8 5.2 FSI Quattro, prima di renderle disponibile ai propri clienti sportivi e il secondo posto (anche una quinta e dodicesima posizione nella classifica finale) confermano la validità della GT tedesca.

Se vuoi aggiornamenti su PORSCHE 911 inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:

Altro su Porsche 911

Porsche: guida autonoma ma con moderazione
Tecnica

Porsche: guida autonoma ma con moderazione

Anche se la tecnologia sarà sempre più presente, le auto della casa di Zuffenhausen saranno auto da guidare.

Nuova Porsche 911 RSR: tutti i segreti della nuova vettura da pista tedesca
Motorsport

Nuova Porsche 911 RSR: tutti i segreti della nuova vettura da pista tedesca

La Casa tedesca svela la sua ultima arma da pista che verrà impiegata nei campionati IMSA e FIA WEC.

Porsche 911 Carrera 4S Cabrio: la prova su strada
Prove su strada

Porsche 911 Carrera 4S Cabrio: la prova su strada

Abbiamo guidato la 911 pensata per viaggiare a cielo aperto ed equipaggiata con il nuovo motore turbo.