Jeep festeggia i 70 anni con +77% nelle vendite

La prima Williys-Overland è nata il 15 luglio 1945. Un anniversario festeggiato con positivi risultati di mercato.

Jeep Compass Model Year 2011

Altre foto »

Era il 15 luglio 1941 quando comparve per la prima volta la Williys-Overland militare. Vero e proprio antesignano del primo esemplare 4x4 Jeep ad uso civile denominato CJ-2A entrato nella produzione di serie nel 1945. Nel 1946, con Jeep Station Wagon, il marchio ha poi trasferito il sistema di trazione a quattro ruote motrici su una station wagon introducendo il concetto di Sport Utility Vehicle. Nel 1963, con la Jeep Wagoneer, Jeep ha inventato il segmento dei premium Large SUV.

Quindi la Jeep - nome che deriva dalla pronuncia americana della sigla "GP" che stava per General Purpose indicando i diversi possibili utilizzi della vettura - festeggia oggi 70 anni.

Una ricorrenza che arriva in un momento felice per il marchio, che in Italia, nel primo semestre del 2011, ha già immatricolato più vetture dell'intero 2010: 3.738 rispetto alle 3.617 di tutto l'anno scorso. Numeri che indicano una crescita del 77% nel progressivo annuo, anche grazie a un completo rinnovamento della gamma. Inoltre, per il brand giugno è stato il miglior mese da luglio 2008. E nel primo mese di commercializzazione con il motore diesel, Jeep Grand Cherokee ha ottenuto un ottimo risultato con una quota dell'11,4% nel segmento dei SUV di grandi dimensioni.

Altrettanto buone sono state le performance commerciali su scala contintale, dove nei primi sei mesi del 2011 sono state immatricolate circa 11.000 vetture Jeep, il 27,4% in più rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso.

Stile, funzionalità, qualità costruttiva e capacità fuoristradistiche sono i quattro pilastri del DNA Jeep, un marchio - ormai sinonimo stesso di fuoristrada - universalmente noto per l'inconfondibile griglia a sette feritoie e per i passaruota trapezoidali.

Per affrontare le sfide del futuro e raggiungere altri traguardi, Jeep può contare su una rete di distribuzione capillare presente in 120 Paesi nel mondo. In Europa, il processo di integrazione tra i Gruppi Fiat e Chrysler ha dato vita ad una nuova rete - operativa dallo scorso mese - di oltre 430 concessionari provenienti sia da realtà commerciali Jeep consolidate negli anni, sia dall'ingresso di nuovi dealer.

In occasione del suo settantesimo anniversario, il marchio americano introduce in Europa l'evoluzione di quattro modelli. A partire dal leggendario Jeep Wrangler e della sua declinazione a quattro porte Jeep Wrangler Unlimited, rivisitati ed equipaggiati con la prima applicazione Jeep della tecnologia Stop/Start e con un motore più potente e più efficiente nei consumi. Il 2011 è anche l'anno del lancio del nuovo Grand Cherokee spinto dall'atteso propulsore turbodiesel. L'ammiraglia condivide gli stessi concetti di design del nuovo Compass, il SUV compatto della famiglia Jeep.

Se vuoi aggiornamenti su JEEP inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Luca Gastaldi | 15 luglio 2011

Altro su Jeep

Jeep Yuntu: Suv ibrido plug-in al Salone di Shanghai 2017
Concept

Jeep Yuntu: Suv ibrido plug-in al Salone di Shanghai 2017

Il marchio offroad di Fca espone a Shanghai uno "Sport Utility" ibrido a sette posti per il mercato cinese: lo vedremo anche in Europa?

Jeep Grand Cherokee Trackhawk: il SUV da 717 CV
Anteprime

Jeep Grand Cherokee Trackhawk: il SUV da 717 CV

La Casa americana ha svelato Jeep Grand Cherokee Trackhawk, incredibile SUV da 717 CV e 290 km/h di velocità massima.

Militem: la factory dedicata alla personalizzazione dei veicoli USA
Tuning

Militem: la factory dedicata alla personalizzazione dei veicoli USA

La nuova factory italiana Militem specializzata nella preparazione di vetture americane elaborate esclusivamente con componentistica originale USA.