Fiat sbarca negli Usa con il Multiair

Fiat ha investito 179 milioni di dollari per riorganizzare lo stabilimento di Dundee, in Michigan, dal quale uscirà il 1.4 per la 500 in Nord America

Fiat sbarca negli Usa con il Multiair

Tutto su: FIAT 500

di Andrea Barbieri Carones

22 dicembre 2009

Fiat ha investito 179 milioni di dollari per riorganizzare lo stabilimento di Dundee, in Michigan, dal quale uscirà il 1.4 per la 500 in Nord America

Aumenta in traffico aereo cargo tra Torino e Detroit. La vera notizia, in realtà, è che Fiat ha scelto gli stabilimenti di Dundee, nel Michigan, per produrre il 1.4 Multiair, il motore che equipaggerà le 500 costruite oltreoceano. Le utilitarie del Lingotto saranno commercializzate negli Usa, in Canada, in Messico e in altri paesi del sud America.

Il Multiair, per la cui realizzazione il Lingotto ha investito 179 milioni di dollari, sarà impiegato anche su un’auto di segmento B del gruppo Chrysler. La produzione porterà all’assunzione di 150 nuovi addetti, con grande felicità non solo dei sindacati ma anche della comunità locale, da anni alle prese con drammatici cali occupazionali.[!BANNER]

Sergio Marchionne, in realtà, ha utilizzato uno stabilimento già esistente e già attivo dal 2004, che costruiva motori più potenti chiamati world engine e che usciranno di produzione dal 2011. Il numero uno di casa Fiat ha come scopo primario di riportare in auge il marchio Chrysler e, soprattutto, di riportarlo a fare profitti. “Ma per fare questo – ha detto – serviranno almeno 2 anni“.