Fiat: nei mesi estivi continua l’andamento positivo

Il Gruppo torinese ha immatricolato 170.000 nuove vetture tra Luglio e Agosto. Benissimo i mercati di Regno Unito e Germania

Nei mesi di Luglio e Agosto il Gruppo Fiat ha ottenuto i risultati migliori del mercato, confermando così l'ottima performance registrata lo scorso Giugno. In Luglio, il Gruppo torinese ha venduto circa 112.400 vetture, crescendo del 12,8% (a un ritmo doppio rispetto alla media del mercato dell'auto in Europa Occidentale) e raggiungendo una quota del 9,2% del market share (+0,6%). Ad agosto, le immatricolazioni sono state 57.500, in crescita dell'11,1%. Le performance migliori si sono avute nel Regno Unito (+82,5%) e in Germania (+56,7%), oltre al +10,7% in Italia.

I vertici di Fiat hanno voluto sottolineare in una nota come "anche in Agosto - mese in cui tradizionalmente i minori volumi del mercato italiano nel suo complesso influenzano la quota europea - Fiat Group Automobiles migliora la penetrazione, che si attesta al 7,5% (+0,3 punti percentuali rispetto allo stesso mese del 2008)".

Nel progressivo annuo Fga "ha immatricolato più di 812mila vetture, muovendosi in controtendenza: in un mercato che perde il 6,6%, il Gruppo ottiene un incremento dell'1,6%, grazie soprattutto alla fortissima crescita delle vendite in Germania (+95,9%) e al miglioramento in Francia (+5,6%). La quota dei primi otto mesi del 2009 sale così al 9%, ben 0,7 punti percentuali in più rispetto allo stesso periodo del 2008".

Il solo marchio Fiat ha registrato in luglio un incremento di vendite del 13,4% (circa 88.600 le vetture immatricolate) raggiungendo una quota del 7,2% (+0,5 sullo stesso mese del 2008). In agosto, con 46 mila immatricolazioni, il brand ha aumentato le vendite dell'11,7%, market share del 6% (+0,2%). La crescita ottenuta in Italia è stimata intorno al 10,2%, ben al di sotto delle performance di vendita avute in Germania (+60,8%) e nel Regno Unito (+85,8%).

Nei primi otto mesi le immatricolazioni Fiat sono state più di 653mila, mentre i volumi di vendita sono cresciuti dell'1,1% a quota 7,3%. Ottimi risultati in Germania, con volumi di vendita cresciuti del 100,9% (per una quota del 4,7%, in crescita di 1,7 punti rispetto ai primi otto mesi del 2008) e in Francia (+3,8%).

Panda anche in Agosto è la vettura più venduta del segmento A, con il 15,3% di quota. Bene anche 500 con l'8,7% e Punto, tra le vetture più vendute del segmento B con una quota del 7,4%. Il successo del brand è anche merito degli eco-incentivi che hanno sostenuto le vendite delle versioni ecologiche a metano e GPL.

Le note positive si registrano anche in casa Lancia. A Luglio, grazie alle 12.500 vetture immatricolate, è arrivato un incremento del 20,5%, mentre in Agosto (5.600 immatricolazioni) le vendite sono aumentate del 15,7%. Nel mese, il marchio è cresciuto in Italia (+26,5%) e in Germania (+20,7%), ma anche in mercati minori come Olanda (+103,1%), Portogallo (+107,4%) e Grecia (+95%).

Bene anche il marchio Alfa Romeo: dopo il +1,9% ottenuto a Luglio (10.700 vetture vendute e quota allo 0,9%), il brand registra ad Agosto una crescita del 4,4% (oltre 5.600 immatricolazioni e quota allo 0,7%).

Se vuoi aggiornamenti su FIAT inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Lorenzo Stracquadanio | 17 settembre 2009

Altro su FIAT

Fiat Panda Natural Power, 80mila km percorsi con biogas fognario
Ecologiche

Fiat Panda Natural Power, 80mila km percorsi con biogas fognario

Una Fiat Panda Natural Power è pronta a effettuare un lungo test che prevede di coprire 80mila km alimentata con biometano prodotto da acque fognarie.

Fiat 500, la citycar celebra a Ginevra i suoi 60 anni
Ultimi arrivi

Fiat 500, la citycar celebra a Ginevra i suoi 60 anni

La Casa del Lingotto celebra i sessant’anni della fiat 500 con numerose iniziative e una serie speciale protagonista a Ginevra.

Marchionne: produzione Fiat Panda via da Pomigliano
Curiosità

Marchionne: produzione Fiat Panda via da Pomigliano

La Fiat Panda sarà assemblata in Polonia per destinare l’impianto di Pomigliano alla produzione di modelli più complessi.