Fiat acquisisce il 100% di Chrysler

Con una nota diffusa ieri, Fiat ha annunciato l'acquisizione totale di Chrysler rilevando da Veba il restante 41,5 % delle azioni.

Il costruttore italiano Fiat ha acquisito il 100% di Chrysler rilevando da Veba (il fondo controllato dal sindacato USA dell'auto Uaw) il rimanente capitale azionario non ancora posseduto dal gruppo del Lingotto.  

L'annuncio dell'acquisizione completa di Chrysler è arrivato nella serata di ieri, quando si è appreso che Fiat si è impegnata a versare agli americani 3,6 miliardi di dollari, di cui 1,75 miliardi in contanti e il resto sotto forma di dividendo straordinario. 

L'accordo consente a Fiat, che ha specificato come non sarà necessario un aumento di capitale, di completare l'acquisizione di Chrysler dopo un percorso avviato nel 2009, quando il gruppo guidato da Sergio Marchionne riuscì a presentare dei piani convincenti per il salvataggio del costruttore americano. 

Soddisfazione si esprime in ambienti vicini a Fiat, con l'amministratore delegato Marchionne e il presidente John Elkann che, in un'email spedita ai dipendenti, hanno scritto: "L'emozione con cui oggi vi scriviamo è quella del vedere il frutto di quattro anni e mezzo di lavoro per arrivare alla piena integrazione industriale e culturale. Siamo certi che questa emozione sia condivisa dagli oltre 300.000 di voi che nel mondo sono parte di questo storico giorno per Fiat e Chrysler". 

Gli analisti di mercato stimavano il valore della quota del 41,5% di Chrysler detenuta da Veba  tra i 4,2 e i 5 miliardi di dollari, ma proprio su questo punto si è avuto un vero e proprio braccio di ferro tra le parti che ha animato le trattative per oltre un anno. 

La completa acquisizione di Chrysler ha dato una spinta al titolo Fiat in Borsa, tanto da essere bloccato per eccesso di rialzo dopo aver fatto segnare un primo prezzo di 6,70 euro per azione (per un guadagno del 12,6%), arrivando in seguito a 6,84 euro (+15%). 

Se vuoi aggiornamenti su FIAT inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Giuseppe Cutrone | 02 gennaio 2014

Altro su FIAT

Fiat Panda Natural Power, 80mila km percorsi con biogas fognario
Ecologiche

Fiat Panda Natural Power, 80mila km percorsi con biogas fognario

Una Fiat Panda Natural Power è pronta a effettuare un lungo test che prevede di coprire 80mila km alimentata con biometano prodotto da acque fognarie.

Fiat 500, la citycar celebra a Ginevra i suoi 60 anni
Ultimi arrivi

Fiat 500, la citycar celebra a Ginevra i suoi 60 anni

La Casa del Lingotto celebra i sessant’anni della fiat 500 con numerose iniziative e una serie speciale protagonista a Ginevra.

Marchionne: produzione Fiat Panda via da Pomigliano
Curiosità

Marchionne: produzione Fiat Panda via da Pomigliano

La Fiat Panda sarà assemblata in Polonia per destinare l’impianto di Pomigliano alla produzione di modelli più complessi.