Chevrolet fuori dal mercato europeo dal 2016

Con un annuncio a sorpresa General Motors ha confermato l’addio di Chevrolet al mercato europeo a partire dal 2016. Il gruppo punterà tutto su Opel.

Chevrolet fuori dal mercato europeo dal 2016

Tutto su: Chevrolet

di Giuseppe Cutrone

05 dicembre 2013

Con un annuncio a sorpresa General Motors ha confermato l’addio di Chevrolet al mercato europeo a partire dal 2016. Il gruppo punterà tutto su Opel.

A partire dal 2016 il marchio Chevrolet uscirà dai mercati europei lasciando spazio a Opel e Vauxhall (quest’ultimo commercializzato nel Regno Unito). La decisione è stata presa da General Motors per tentare un nuovo riassetto degli equilibri in Europa e rilanciare definitivamente la sua controllata tedesca, che in diverse occasioni aveva sofferto una sovrapposizione di offerta con la consorella americana. 

A comunicare la scelta del costruttore di Detroit, che non sembra essere dipesa dall’accordo di collaborazione siglato tempo fa con Peugeot, sono stati gli stessi vertici del gruppo parlando con i giornalisti, ai quali è stato spiegato che General Motors ha preferito concentrare tutti gli sforzi su Opel e la sua controparte britannica Vauxhall, ritenute dai vertici aziendali molto forti e degne di una crescente fiducia. 

Il motivo principale che porterà all’uscita di scena di Chevrolet dopo il 31 dicembre 2015 dal continente europeo è quindi da ricercarsi più che altro nello scarso successo ottenuto dal marchio americano, che dal 2005 ad oggi è riuscito a vendere solamente 200.000 vetture soffrendo più di altri il calo del comparto automobilistico che ha interessato l’Europa. 

Chevrolet cercherà pertanto di rinforzarsi ancora di più in quei mercati in cui il marchio è riuscito a conquistare una propria identità, come ad esempio in Russia e in Corea del Sud, dove si concentra la produzione di buona parte dei modelli nelle strutture un tempo attive sotto il gruppo Daewoo

Il CEO di GM, Dan Akerson, ha ringraziato i sia i concessionari che i clienti Chevrolet, rivolgendo a questi ultimi delle rassicurazioni per quanto riguarda la fornitura di ricambi e l’erogazione dei servizi di assistenza e garanzia: “Continueremo ad offrire garanzie, pezzi di ricambio e assistenza per i veicoli Chevrolet e per quelli acquistati da qui alla fine del 2015”. 

Il futuro di General Motors in Europa non passerà però solamente per il marchio Opel, perché l’azienda americana è intenzionata ad espandere l’offerta Cadillac grazie al potenziamento della rete di vendita entro i prossimi tre anni e all’arrivo di nuovi modelli.