Cresce la quota di mercato Fiat in Brasile

Quasi 60 mila le vetture con il marchio del Lingotto immatricolate a Giugno. Prosegue la concorrenza con Volkswagen e General Motors

Cresce la quota di mercato Fiat in Brasile

Tutto su: FIAT

di Francesco Giorgi

09 luglio 2009

Quasi 60 mila le vetture con il marchio del Lingotto immatricolate a Giugno. Prosegue la concorrenza con Volkswagen e General Motors

.

Cresce la penetrazione della Fiat nel mercato brasiliano: a Giugno, le vetture con il Marchio del Lingotto sono state immatricolate in 59.877 unità, registrando così un incremento del 12,7% rispetto allo stesso mese del 2008, seppure le immatricolazioni rispetto al mese precedente abbiano segnato una lieve flessione (a Maggio erano state 60.628).

Dati alla mano, le immatricolazioni della Fiat a livello brasiliano ammontano a 288.066 vetture deliberate dall’inizio dell’anno. La notizia è stata diramata dalla Carta dell’Anfavea, l’Associazione brasiliana che raggruppa le Case costruttrici di automobili, dalla quale è emerso il buon momento che sta attraversando la Fiat nella vasta Federazione sudamericana.

Dagli stabilimenti di Belim, infatti, poche settimane fa è uscito l’esemplare numero 10 milioni, che “ovviamente” era una Fiat Palio (nel modello 1.8 ELX), una delle vetture-simbolo della Fiat in Brasile, che deve far fronte ad una concorrenza formata da Volkswagen (con il modello Gol, la berlina compatta eletta in Brasile Auto dell’Anno 2009 e che l’anno prossimo festeggerà i 30 anni di produzione) e da General Motors, che nonostante le vicissitudini che hanno interessato la Casa madre a Detroit, in Brasile a Giugno ha registrato quasi 50 mila immatricolazioni.

La “classifica” delle auto più vendute in Brasile vede, al primo posto, proprio la Volkswagen Gol, seguita dalla Fiat Palio e dalla Fiat Uno.