Mercato auto: a Gennaio vendite ancora in calo

Nuovo calo per il mercato dell’auto che chiude il primo mese dell’anno con un tasso negativo del 6.6%.

Mercato auto: a Gennaio vendite ancora in calo

Tutto su: FIAT

di Stefano Fossati

16 febbraio 2012

Nuovo calo per il mercato dell’auto che chiude il primo mese dell’anno con un tasso negativo del 6.6%.

Si apre in rosso il 2012 per il mercato dell’automobile in Europa con una flessione dell’immatricolato nuovo del 6.6% rispetto al mese di gennaio 2011. Il dato, anche se atteso dagli analisti, non è certamente confortante soprattutto per alcuni mercati che hanno visto ridursi le vendite in maniera notevole. I peggiori 3 sono stati il Portogallo (-47.4%), la Francia, (-20.7%) e l’Italia (-16.9%). In controtendenza, invece, la Spagna (+2.5%) e la Romania (+86.4%).

Il gruppo Fiat archivia il primo mese dell’anno perdendo il 15.9% di vendite rispetto al primo mese del 2011 e attestandosi su una quota di mercato del 6.9%, registrando comunque un trend positivo rispetto ai mesi precedenti. In una nota del gruppo si segnala come Panda e 500 siano le più vendute nel segmento A, oltre alla notevole crescita di Jeep (+57.9%) e di Lancia/Crysler (+8.9%).

Va male anche per i marchi francesi con Renault che registra un -28.7%, perdendo così due punti percentuali sulla sua quota di mercato che si attesta al 6.6%, e Peugeot che apre l’anno con le vendite contratte del 14.2%.

Le tedesche, invece, vedono in perdita solo BMW (-6.2%) mentre Volkswagen incrementa le vendite in Europa dello 0.7% (+6.3% considerando il solo marchio Audi) e Daimler sale del 4.3%.

Commentando questi dati, il centro studi Promotor si riferisce al mercato attuale come se fosse un paziente “in prognosi riservata” evidenziando che “il peggioramento di gennaio è più forte nei cinque maggiori Paesi dell’area, che dovrebbero avere un ruolo trainante dell’intero mercato europeo”.