Bmw: il 2011 anno record con vendite a +14,2%

Il 2011 è l’anno record per il gruppo BMW, con vendite salite del 14,2% grazie soprattutto a Mini, a Rolls-Royce e alle X1, X3 e Serie 5.

Bmw: il 2011 anno record con vendite a +14,2%

di Andrea Barbieri Carones

09 gennaio 2012

Il 2011 è l’anno record per il gruppo BMW, con vendite salite del 14,2% grazie soprattutto a Mini, a Rolls-Royce e alle X1, X3 e Serie 5.

Per il gruppo Bmw le vendite di auto non sono andate mai così bene come nel 2011.

Una nota dell’azienda bavarese ha infatti informato che nei 12 mesi appena trascorsi, le nuove immatricolazioni di Bmw, Mini e Rolls-Royce hanno toccato quota 1.668.982 unità, pari al 14,2% in più rispetto al 2010.

Andando ad analizzare i singoli brand, si nota che tutti hanno registrato dei record storici: Mini è cresciuta del 21,7% vendendo 285.060 vetture (soprattutto grazie alla Countryman); l’intramontabile brand di lusso Rolls-Royce ha superato ogni precedente record vendendo nel mondo 3.538 vetture, superando il record storico di 3.347 auto del 1978, quando però il mondo e l’economia vivevano situazioni ben diverse.

Il marchio leader resta sempre Bmw, che ha toccato quota 1.380.384 unità (più 12,8%) grazie soprattutto alla nuova versione del SUV X3 (più 156,4%), alla Serie 5 (più 46,3%) e al crossover X1 (più 26,4%).

Per il 2012, i vertici del costruttore tedesco puntano a restare al vertice nel settore premium grazie soprattutto all’arrivo – a febbraio – della nuova generazione della Serie 3.

Per quanto riguarda i singoli mercati, quello europeo resta in testa in termini di venduto con 857.792 unità (più 8,5% sul 2010) mentre quello asiatico è al comando in quanto a crescita anno su anno, con un incremento del 31,1% nelle immatricolazioni. Crescita a 2 cifre percentuali anche per Usa e America in generale.