Detroit trampolino di lancio per la 500 elettrica

Fiat sceglie la rassegna per presentare il prototipo Bev. Presente anche un esemplare di Abarth 500 SS, in vendita negli Usa da fine 2010

Detroit trampolino di lancio per la 500 elettrica

Tutto su: FIAT 500

di Redazione

13 gennaio 2010

Fiat sceglie la rassegna per presentare il prototipo Bev. Presente anche un esemplare di Abarth 500 SS, in vendita negli Usa da fine 2010

Per lo sbarco alla prima rassegna espositiva d’oltreoceano, Fiat ha pensato di stupire. Tra gli stand del Salone di Detroit visitatori e addetti ai lavori possono ammirare in questi giorni il prototipo siglato Bev. Ovvero Battery Electric Vehicle, veicolo alimentato a batteria.

Già, questa versione della city-car viene spinta da un propulsore elettrico, che sfrutta la tecnologia Envi sviluppata negli ultimi anni dagli ingegneri Chrysler, tra i più esperti in materia di alimentazione alternativa.[!BANNER]

Forse la vettura si farà, fanno sapere i manager presenti alla rassegna, ma certamente non nell’immediato. Per il momento è giusto non uscire dai confini del puro esercizio tecnico, arricchito da una carrozzeria presa in prestito dalla gemella cattiva Abarth, con tanto di cerchi in lega dal sapore marcatamente yankee.  

Peraltro, lo stesso marchio dello scorpione rappresenta invece una certezza per le politiche commerciali orchestrate da Fiat sul suolo americano. Sarà in vendita dalla fine del 2010 la 500 SS, versione messa in mostra proprio a fianco della Bev. Rispetto a questa si pone agli antipodi, puntando sul carattere, l’aggressività e le prestazioni del motore 1.4 turbo da 160 cavalli. L’obiettivo è chiaro, conquistare e cambiare il gusto di migliaia di giovani, sinora abituati a parametri di gusto estremamente diversi.