Anche sua maestà Range si concede all’ibrido

Prevista per il 2012, la Range monterà il V6 diesel biturbo e un motore elettrico da 25 kW: quanto basta per ridurre consumi ed emissioni

Anche sua maestà Range si concede all'ibrido

Tutto su: Land Rover Range Rover

di Francesco Giorgi

14 dicembre 2009

Prevista per il 2012, la Range monterà il V6 diesel biturbo e un motore elettrico da 25 kW: quanto basta per ridurre consumi ed emissioni

Anche la Land Rover è pronta a convertirsi all’ibrido. Entro il 2012, secondo alcune fonti vicine alla Casa di Solihull, sarà prodotta in serie una Range Rover Sport equipaggiata con il nuovo V6 a gasolio biturbo da 245 CV (l’unità che ha debuttato quest’anno) accoppiato a un propulsore elettrico in grado di fornire 25 kW di potenza.

Prima del lancio, è in programma una serie di test su 5 esemplari della Range Sport in versione Model Year 2010 che, dall’anno prossimo, monteranno questo sistema. L’obbiettivo è duplice. Realizzare una vettura che, con la sola trazione elettrica, sia in grado di superare i 30 km con una “ricarica” e l’abbattimento delle emissioni di CO2, che attualmente per questo modello si attestano sui 220 g/km.[!BANNER]

Il propulsore elettrico servirà più come ausilio a limitare i consumi e le emissioni; anche se l’autonomia con la sola energia elettrica potrà essere sufficiente per qualche spostamento urbano. Non è la prima volta che Land Rover presenta una concept ibrida: l’anno scorso, il marchio inglese aveva debuttato in questo campo con la Freelander ERAD, un prototipo equipaggiato con un motore elettrico sistemato al retrotreno (da cui la sigla che significa Electric Rear Axle Drive) e che, grazie a un differenziale Haldex, garantiva la trazione su tutte e quattro le ruote anche senza l’utilizzo del motore turbodiesel.