Tesla: Elon Musk completa la fusione con SolarCity

Musk completa la fusione tra Tesla e Solarcity con lo scopo di offrire nuove soluzioni green per le abitazioni domestiche.

Tesla Model S su strada

Altre foto »

Il produttore di auto elettriche premium, Tesla, ha annunciato il completamento dell'acquisizione di SolarCity, società specializzata nella produzione di pannelli solari, di cui Elon Musk  - fondatore di Tesla - risulta Presidente e principale azionista (22%), mentre i cugini di Musk, Peter e Lyndon Rive, sono i fondatori della società di San Mateo (California). Il via libera per il completamento dell'acquisto è arrivato la scorsa settimana dall'85% degli azionisti della società californiana, mentre oggi è stata formalmente chiusa l'operazione.

La borsa ha premiato l'acquisizione facendo  guadagnare al titolo Tesla l'1% al Nasdaq: il costruttore di auto elettriche ha pagato  25,37 dollari per ogni azione della società di pannelli solari, toccando un totale di 2,6 miliardi di dollari (circa 2,4 miliardi di euro secondo il cambio attuale).

La fusione delle due società trasformerà Tesla in un'azienda capace di offrire soluzioni "green" a 360° ed è per questo motivo - nonostante le perdite pari a circa 3 miliardi  - Musk è convinto che i ricavi di SolarCity aumenteranno di circa un miliardo nel 2017.

La strategia dell'imprenditore sudafricano per implementare i ricavi dell'azienda si basa sull'incentivazione dell' installazione di tetti solari sugli edifici. Musk proporrà infatti delle innovative tegole fotovoltaiche che dovrebbero risultare decisamente più economiche e convenienti rispetto ai classici pannelli fotovoltaici. La convenienza di queste speciali tegole "solari" dovrebbe partire già dall'installazione e dall'allaccio, considerando che per rientrare nell'investimento non bisognerà attendere decine di anni o contare su eventuali incentivi da parte dello stato. Secondo le stime elencate dallo stesso Musk, ogni anno negli Stati Uniti vengono effettuate ben 5 milioni di sostituzioni di tetti obsoleti.

Tra i vari vantaggi offerti dalle nuove tegole troviamo il minor peso, più basso fino all'80% rispetto a i classici materiali utilizzati per realizzare i tetti (come cemento e ceramica). Le speciali tegole fotovoltaiche verranno offerte in 4 differenti varianti, senza dimenticare la possibilità di optare tra differenti stili con lo scopo di personalizzare a piacimento la propria abitazione. Nel prossimo futuro, sarà disponibile anche un pacchetto completo caratterizzato dalla presenza di tegole solari e batterie domestiche agli ioni di litio. Questi ultimi componenti verranno prodotti a partire dal 2020 grazie ad un accordo siglato con il colosso dell'elettronica Panasonic.

Se vuoi aggiornamenti su TESLA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Donnici | 22 novembre 2016

Altro su Tesla

Auto elettriche: Tesla acquisisce la tedesca Grohmann Engineering
Ecologiche

Auto elettriche: Tesla acquisisce la tedesca Grohmann Engineering

Con la creazione di Tesla Advanced Automation Germany, il marchio californiano punta all'expertise europeo per la futura produzione a zero emissioni.

Tesla: la ricarica sarà a pagamento dal 2017
Ecologiche

Tesla: la ricarica sarà a pagamento dal 2017

Dal 2017 la ricarica nei Supercharged Tesla sarà a pagamento per i nuovi clienti di Model S o Model X.

Tesla, i conti tornano in attivo dopo 13 mesi
Mercato

Tesla, i conti tornano in attivo dopo 13 mesi

Buone notizie per l’azienda diretta da Elon Musk, grazie al terzo trimestre chiuso con 22 milioni di dollari di utili netti. Non succedeva da 13 mesi