Renault Eolab: l’auto che fa 100 km con un litro

Il prototipo della Casa francese sfrutta una tecnologia ibrida in grado di consumare 1l/100km e di offrire un’autonomia di 60 km a zero emissioni.

Renault Eolab: l’auto che fa 100 km con un litro

di Francesco Donnici

17 settembre 2014

Il prototipo della Casa francese sfrutta una tecnologia ibrida in grado di consumare 1l/100km e di offrire un’autonomia di 60 km a zero emissioni.

Renault dichiara guerra ai consumi di carburante presentando l’Eolab, un innovativo prototipo che promette consumi irrisori pari a 1 litro di carburante ogni 100 km percorsi. Paragonabile per dimensioni ad una Clio (circa 4 metri di lunghezza), la Renault Eolab anticipa le future tecnologie ecosostenibili del Costruttore francese, basate sull’utilizzo di una sofisticata meccanica ibrida in grado di offrire emissioni dichiarate nel ciclo misto di appena 22 g/km di CO2.

Leggerezza e [glossario:aerodinamica] curata

Per raggiungere questi valori record, gli uomini della Casa del Rombo hanno lavorato su tre fronti diversi: alleggerimento della massa, [glossario:aerodinamica] particolarmente curata e sviluppo della tecnologia “Z.E. Hybrid“, che consente di viaggiare con la sola modalità elettrica (zero emissioni di CO2) nei tragitti quotidiani. Il prototipo utilizza infatti una serie di materiali particolarmente leggeri come l’alluminio e il magnesio, capaci di offrire la massima leggerezza – quantificabile in un risparmio di circa 400 kg rispetto ai veicoli tradizionali  del segmento “B” – e contemporaneamente un’elevata rigidità strutturale. La vettura sfrutta infatti una scocca multimateriale che associa acciaio, alluminio e compositi, unita ad un sofisticato tetto in magnesio, pesante appena 4 kg.

L’aerodinamica della vettura è stata studiata per penetrare perfettamente l’aria, grazie anche all’utilizzo di componenti mobili, come ad esempio lo spoiler attivo e i flap laterali che si aprono come degli alettoni. L’Eolab è dotata inoltre di un assetto regolabile grazie alla presenza di sospensioni pilotate ad aria: i quattro [glossario:ammortizzatori] permettono infatti alla vettura di variare la propria altezza di ben 25 mm rispetto alla posizione intermedia. Infine, la tecnologia Z.E. [glossario:hybrid] prevede l’utilizzo di una meccanica ibrida ricaricabile, capace di assicurare consumi bassissimi e una mobilità “zero emissioni”.

Meccanica ibrida

La meccanica ibrida della Eolab sfrutta l’ormai noto e compatto propulsore tre cilindri turbo da 0.9 litri da 75 CV e 95 Nm di coppia massima, abbinato ad una unità elettrica capace di sviluppare 57 KW e 200 Nm di coppia, il tutto gestito da una trasmissione a tre rapporti. L’unità elettrica viene alimentata da una batteria agli ioni di litio da 6,7 kWh di potenza, che consente di viaggiare nella sola modalità elettrica per circa 60 km e fino ad una velocità massima di 120 km/h.

La Renault Eolab fa parte dell’ambizioso progetto “veicolo 2 l/100 km per tutti” lanciato nell’ambito del piano “Nuova Francia Industriale” con obiettivo 2020: entro questa data il Costruttore francese sarà infatti in grado di offrire al grande pubblico una vettura di serie – dal costo contenuto – capace di consumare meno di 2 litri di carburante ogni 100 km percorsi.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...