Honda: allo studio un sistema ibrido sportivo

La Casa giapponese sta sviluppando un nuovo modulo ibrido che verrà declinato in tre varianti applicate ad altrettante vetture.

Nuova Honda Accord 2013

Altre foto »

Il futuro tecnologico della Honda continuerà a solcare la strada della trazione ibrida declinata in chiave sportiva. Dopo il debutto della compatta CR-Z, prima vettura ibrida con caratteristiche sportiveggianti dotata di cambio manuale, il Costruttore giapponese sta sviluppando un inedito modulo ibrido abbinato ad una trasmissione con doppia frizione che si distinguerà per le sue dimensioni compatte e per la particolare leggerezza.

Questa nuova tecnologia ibrida verrà declinata in tre differenti versioni che equipaggeranno altrettante vetture della Casa dell'Ala.

La prima variante, battezzata One-motor SPORT HYBRID Intelligent Dual Clutch Drive, sarà caratterizzata dall'abbinamento di un propulsore quattro cilindri  a benzina da 1.5 litri a ciclo Atkinson e da un motore elettrico alimentato con un pacco batterie agli ioni di litio, il tutto gestito da un cambio a doppia frizione dotato di sette rapporti. Questo tipo di trasmissione garantirà l'ottimizzazione di consumi ed emissioni inquinanti e allo stesso tempo assicurerà prestazioni brillanti grazie alla possibilità di far funzionare singolarmente e in modo totalmente automatico i due propulsori, a secondo delle esigenze del momento.

Il secondo modulo, chiamato Two-motor SPORT HYBRID Intelligent Multi Mode Drive / Plug-in, utilizza al posto del doppia frizione, un più classico automatico a variazione continua CVT, abbinato al già citato quattro cilindri a benzina da 1.5 litri e a due motori elettrici dotati di funzione plug-in, in modo da poter essere ricaricati tranquillamente tramite una rete elettrica domestica. Questo sistema farà il suo debutto il prossimo gennaio sulla berlina Accord, dedicata al mercato nord americano.

La terza ed ultima declinazione di questo sofisticato sistema ibrido prende invece il nome di  Three-motor SPORT HYBRID SH-AWD  (SPORT HYBRID Super Handling - All Wheel Drive). Si tratta dell'evoluzione più sofisticata di questa tecnologia in quanto sfrutta la potenza di un V6 a benzina da 3.5 litri gestito da un doppia frizione a sette marce dotato a sua volta di un motore elettrico incorporato che va ad aggiungersi ad altre due unità elettriche posizionate nella parte inferiore del retrotreno della vettura.

Il risultato di questa architettura offre le prestazioni di un poderoso V8 a benzina e i consumi contenuti di un compatto motore quattro cilindri, inoltre grazie ai due propulsori elettrici installati sull'asse posteriore è possibile gestire in modo ottimale la generosa coppia motore trasmessa alle ruote posteriori , ottenendo così una dinamica della vettura particolarmente sportiva e nello stesso tempo sempre rassicurante.

Se vuoi aggiornamenti su HONDA inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Donnici | 13 novembre 2012

Altro su Honda

Honda Clarity: debuttano le varianti  plug-in ed elettrica
Ecologiche

Honda Clarity: debuttano le varianti plug-in ed elettrica

Le varianti plug-in ed elettrica della Honda Clarity debuttano ufficialmente al Salone di New York 2017.

Honda Civic Type R: a Ginevra il modello definitivo
Anteprime

Honda Civic Type R: a Ginevra il modello definitivo

Presenta un motore 2 litri sovralimentato da circa 300 CV ed una grande cura aerodinamica

Nuova Honda Civic Type R, 2.0 turbo da 320 cavalli
Anteprime

Nuova Honda Civic Type R, 2.0 turbo da 320 CV

La nuova Honda Civic Type R sfoggia un’aerodinamica ancora più curata e un motore turbo da 320 CV.