Su eBay una Bmw M1 con meno di 5.000 km

Su eBay un esemplare che ha percorso meno di 5.000 km da nuovo. Si trova in California ma è stata in Germania per 25 anni.

Su eBay una Bmw M1 con meno di 5.000 km

di Luca Gastaldi

27 aprile 2011

Su eBay un esemplare che ha percorso meno di 5.000 km da nuovo. Si trova in California ma è stata in Germania per 25 anni.

Un classico, che dopo 33 anni mantiene intatto il suo fascino. La Bmw M1 è stata presentata al Salone di Parigi del 1978 ed è la pima automobile stradale concepita interamente nel reparto sportivo Bmw Motorsport. Bassa, larga, linea filante e meccanica da supersportiva, la M1 nasce per partecipare alle competizioni riservate alle potenti vetture Gruppo 4 e 5, i cui regolamenti prevedono l’utilizzo di modelli a due posti costruiti in almeno 400 esemplari. Le M1 prodotte dal 1978 al 1981 sono 445: 399 stradali e 46 della serie speciale “Procar”.

Oggi è quindi un pezzo raro e prezioso, ma chi fosse interessato ad averne una in garage può andare su eBay. All’asta ce n’è un esemplare nel classico colore rosso-arancio “Henna” ed è soprattutto in perfette condizioni, perché pare sia stato conservato sempre in garage. Il suo contachilometri segna appena 4.418 km e attualmente si trova negli USA dopo aver trascorso in Germania i suoi primi 25 anni di vita.

A tre giorni dalla scadenza dell’asta le offerte hanno superato i 150mila dollari. Cifra destinata a salire per una sportiva doc come questa, dotata di motore 6 cilindri in linea da 3.500 cc montato longitudinalmente in posizione centrale. La potenza è nell’ordine di 277 CV, che spingono la vettura ad oltre 260 chilometri orari. Grazie al cambio sportivo ZF, la frizione con doppio disco a secco e il differenziale autobloccante al 40%, il divertimento è assicurato, soprattutto lungo un serpente di curve. La massima erogazione della potenza avviene tra i 5000 e i 7000 giri al minuto e arrivare ai 100 all’ora con partenza da fermo in 5,6 secondi è una gran bella soddisfazione.

Anche il telaio e le sospensioni sono di concezione sportiva: il primo è tubolare, rivestito dalla carrozzeria in materiale plastico (disegnata da Giugiaro) rinforzato da fibre di vetro, le seconde sono a quadrilateri trasversali sia all’anteriore sia al posteriore con due barre stabilizzatrici. L’asse anteriore, inoltre, è equipaggiato con un sistema antibeccheggio (Anti Dive) tarato al 30%. Il resto del lavoro è assicurato da generose ruote 205/50 VR 16 davanti e 225/50 VR 16 dietro. La più “mostruosa” delle M1 da corsa rimane la versione Gruppo 5 con motore biturbo dal quale il preparatore tedesco Schnitzer riuscì a spremere ben 1000 CV.

No votes yet.
Please wait...