Caos aeroporti, fino a 1.500 euro per il taxi

Per raggiungere la Svizzera, sette manager inglesi hanno richiesto un maxi trasporto da 13 ore e 1130 Km. Per la compagnia un record da 1.500 euro

Caos aeroporti, fino a 1.500 euro per il taxi

di Redazione

19 aprile 2010

Per raggiungere la Svizzera, sette manager inglesi hanno richiesto un maxi trasporto da 13 ore e 1130 Km. Per la compagnia un record da 1.500 euro

Alle trasferte di lavoro non si comanda. Anche quando una nube di colore nero blocca a terra gli aerei di mezza Europa. Tutti si arrangiano con mezzi di trasporto alternativi, come i treni oppure i taxi, una scelta che richiede un investimento di tempo e soprattutto denaro. Dall’Inghilterra, per fare un esempio, arriva il curioso caso di alcuni dirigenti d’azienda, costretti a sborsare 1.500 euro per raggiungere la Svizzera.

Il mini-bus con a bordo sette manager ha impiegato 13 ore per coprire i 1.130 Km che separano Northampton da Ginevra. Da qui poi il gruppo si è imbarcato per Lisbona, sede di un’importante meeting. Una vera e propria odissea, frutto del caos generato dall’ormai chiaccheratissima eruzione di un vulcano in Islanda.[!BANNER]

Mai la compagnia contattata per il trasporto su gomma aveva registrato una prenotazione di tale portata. I responsabili sono rimasti letteralmente sbalorditi dalla richiesta. Ma si sa, c’è sempre una prima volta, come dimostra anche il caso della squadra di calcio del Barcellona, costretta a sorbirsi 13 ore di pullman per arrivare a Milano. Nube o non nube, anche un grande evento come la Champions League non può certo fermarsi.

No votes yet.
Please wait...