Cose da pazzi: drifting illegale in Arabia Saudita

Nei paese arabi si sta diffondendo la pericolosa moda delle gare illegali di drifting su strade aperte al traffico.

Cose da pazzi: drifting illegale in Arabia Saudita

di Francesco Donnici

27 settembre 2011

Nei paese arabi si sta diffondendo la pericolosa moda delle gare illegali di drifting su strade aperte al traffico.

Una pericolosa moda si sta diffondendo sempre più in Arabia Saudita: nel paese mediorientale ultimamente si registrano numerose gare illegali di drifting. Questa disciplina, nata in Giappone, si basa sul controllo del veicolo in sbandata da parte del pilota, che prende le curve “di traverso“, e viene praticata rigorosamente in circuiti chiusi al traffico.

In Arabia Saudita, invece, le competizioni illegali sono effettuate nel bel mezzo di strade aperte al traffico, dove le pericolose acrobazie vengono eseguite tra altre vetture e mezzi pesanti, ignari di cosa stia accadendo. 

Il video che immortala il pericolosissimo spettacolo si sofferma su due vetture in particolare: una Honda Accord e una Toyota Camry che compiono, in pieno giorno e a velocità folli, incredibili derapate effettuate mentre gli altri passeggeri (utilizzati per bilanciare la vettura) si “divertono” ad esplodere in aria colpi di arma da fuoco, sparati con dei micidiali Kalashnikov.

Le gare illegali di drifting hanno conseguenze spesso tragiche sia per i cosiddetti “piloti” che per le sfortunate persone che si trovano coinvolte a loro insaputa in queste pericolose e insensate “competizioni”, che nulla hanno a che vedere con lo sport.