Mercedes F 800 Style, la berlina che viene dal futuro

Linea sinuosa che strizza l'occhio alle coupé, interfaccia hi-tech per dialogare con chi guida e motori ibridi o idrogeno per la nuova concept

Mercedes-Benz F800 Style

Altre foto »

C'è un po' d'Italia nella Mercedes F 800 Style. La concept car, che la casa tedesca presenterà al prossimo Salone di Ginevra, è stata infatti disegnata in sinergia dai centri stile Mercedes di Sindelfingen e di Como sotto la supervisione di Gorden Wagener. Una scelta che unisce in un unica vettura l'imponenza tipicamente teutonica con le linee morbide e affascinanti della scuola italica. Opulenza e ricercatezza si ritrovano soprattutto nell'abitacolo, dove non mancano inserti in legno uniti a elementi realizzati in magnesio.  

La Mercedes F 800 Style si presenta come la berlina del futuro secondo la Casa di Stoccarda. Il suo stile è infatti poco convenzionale rispetto a quelli che sono i canoni attuali del costruttore, tanto da poter affermare, con un certo margine di sicurezza, che alcune soluzioni presenti in questo prototipo prefigurano alcuni elementi che si ritroveranno nella produzione di serie tra qualche anno. La lunghezza è di 475 cm con un passo di 292 cm, quanto basta per garantire una buona abitabilità agli occupanti del lussuoso abitacolo, mentre appare ottima l'accessibilità, favorita anche dal particolare sistema di apertura delle porte posteriori che scorrono facilitando l'ingresso ai passeggeri. Scompaiono i montanti centrali, la cui funzione di supporto alla rigidità della scocca, elemento di garanzia di una certa robustezza all'intera struttura, viene sostituita dall'adozione di un arco che collega i montanti anteriori e quelli posteriori, il cui andamento ricorda appunto quello tipico delle coupé più che delle berline tre volumi alle quali la concept tedesca appartiene.  

Innovativa la dotazione tecnologica di cui l'auto dispone, con la nuova interfaccia HMI cam touchpad, che si può definire la prossima frontiera del touchscreen, un sistema basato su una telecamera in grado di "leggere" i movimenti delle dita e di tradurli in comandi sul display, regalando al guidatore la stessa sensazione tattile di un normale schermo touch. Presenti inoltre il sistema di regolazione attiva della velocità e della distanza di sicurezza, il Distronic Plus, con tanto di funzione "Traffic Jam Assistant" in grado di seguire i movimenti del veicolo che precede anche in caso di cambio di corsia o in curva, per poi disattivarsi automaticamente oltre i 40 km/h o in caso il guidatore accenni a sterzare.   

Mercedes presenta la sua F 800 Style come un vero e proprio laboratorio di ricerca mobile, nel senso che su questo prototipo verranno sperimentate, come accennato prima, diverse soluzioni che potrebbero arrivare nelle Mercedes del domani. In questo senso, particolarmente interessanti sono perciò le soluzioni adottate per i motori della vettura, spinta da due diverse soluzioni che contemplano uno schema ibrido plug-in e un propulsore a idrogeno.

La versione Plug-in Hybrid vede l'impiego di un motore benzina 3.5 V6 a iniezione diretta in grado di erogare 300 CV, accoppiato a un propulsore elettrico da 109 CV integrato direttamente nel cambio 7G-Tronic; uno schema che consente di poter usare le due tipologie di motore in maniera indipendente o associata, soluzione, quest'ultima, che porta la potenza complessiva a disposizione del guidatore a 409 CV. L'autonomia, in caso si scelga di viaggiare solo tramite il motore elettrico, è di circa 30 km, percorrenze garantite dalle batterie agli ioni di litio con capacità superiore a 10 kW ricaricabili anche tramite una comune presa di corrente domestica, vantaggio ottenuto grazie alla tecnologia plug-in. Prestazioni? La vettura è in grado di raggiungere 250 km/h di velocità massima (con il propulsore termico) e i 100 km/h in soli 4,8 secondi, con consumi nell'ordine di 2,9 l/100 km ed emissioni di 68 g/km di CO2.  

La versione F-CELL invece è spinta da un sistema, basato sulle celle a combustibile, in grado di ricavare energia elettrica direttamente dall'idrogeno tramite elettrolisi, riuscendo a produrre energia e scaricando nell'atmosfera, come prodotto di scarto della combustione, vapore acqueo. Dal punto di vista motoristico, questa versione monta un motore elettrico da 136 CV e 290 Nm installato sull'asse posteriore, con il sistema di pile a combustibile sistemato sotto il cofano anteriore e le batterie agli ioni di litio di 1,4 kW posizionate dietro i sedili posteriori, mentre è il tunnel che solitamente ospita gli organi di trasmissione a contenere i due serbatoi di idrogeno. Per questa versione, la velocità massima è di 180 km/h limitati elettronicamente, per lo 0-100 km/h servono 11 secondi circa: un po' di più rispetto alla versione ibrida, alla quale sono invece paragonabili l'autonomia, di quasi 600 km, e i consumi, che vedono un consumo di  0,9 kg di idrogeno ogni 100 km percorsi.

Se vuoi aggiornamenti su MERCEDES-BENZ inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Giuseppe Cutrone | 22 febbraio 2010

Altro su Mercedes-Benz

Mercedes-Benz Classe E 220d Auto AMG Line: la prova su strada
Prove su strada

Mercedes-Benz Classe E 220d Auto AMG Line: la prova su strada

La grande berlina tedesca è migliorata in tutto, con uno stile meno "ingessato" dell’ultima generazione, con tecnologie di livello e un motore diesel vero "cuore" di gamma.

Mercedes-AMG: hypercar ibrida da 1.000 CV
Anteprime

Mercedes-AMG: hypercar ibrida da 1.000 CV

Sfiderà la vettura figlia del progetto tra Red Bull ed Aston Martin

Mercedes S650 Cabriolet Maybach: lusso e potenza con il vento tra i capelli
Anteprime

Mercedes S650 Cabriolet Maybach: lusso e potenza con il vento tra i capelli

La Casa della Stella a tre punte svela quella che sarà la cabriolet più lussuosa e opulenta del mercato.