Auto dell'Anno 2011, Giulietta e Duster tra le finaliste

Ci sono anche l'Alfa Romeo Giulietta, la Dacia Duster e la Nissan Leaf tra le 7 candidate per diventare Auto dell'Anno 2011

Alfa Romeo Giulietta

Altre foto »

Ci sarà anche una vettura italiana tra le sette finaliste ancora in corsa per il riconoscimento di "Auto dell'Anno 2011".

Si tratta dell'Alfa Romeo Giulietta, che ha superato le selezioni arrivando fino all'esclusiva rosa finale dalla quale uscirà il modello successore della Volkswagen Polo, la vincitrice della la scorsa edizione.

La giuria, composta da 59 giornalisti del mondo dell'auto provenienti da 23 paesi, ha ridotto la scelta a sette alternative da una precedente selezione di 41 modelli presi in esame, per eleggere il prossimo 29 novembre la vettura che potrà fregiarsi della prestigiosa etichetta di "Car of The Year 2011".

Oltre alla già citata Giulietta, sono ancora in corsa un gruppo di sei modelli usciti negli ultimi mesi e sin da subito in grado di riscuotere grande attenzione presso la critica e gli appassionati.

Tra questi figurano il SUV low-cost Dacia Duster, la Citroën C3/DS3, la Ford C-MAX/Grand C-MAX, l'elettrica Nissan Leaf, la Opel Meriva e la Volvo S60/V60. I requisiti necessari in base ai quali un modello può essere selezionato per il prestigioso premio sono la commercializzazione in almeno cinque mercati europei e un obiettivo di vendita superiore alle 5.000 unità l'anno.

Se vuoi aggiornamenti su AUTO DELL'ANNO 2011, GIULIETTA E DUSTER TRA LE FINALISTE inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Giuseppe Cutrone | 03 novembre 2010

Vedi anche

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Il 45° presidente degli Stati Uniti "invita" Bmw a costruire vetture negli Usa anziché in Messico: pena un dazio di importazione pari al 35%.

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Oltre 100.000 fra Jeep Grand Cherokee e Dodge Ram avrebbero emissioni superiori al consentito. Marchionne: "Non ci spaventiamo, pronti a collaborare".

Pedaggi autostradali: i nuovi aumenti 2017

Pedaggi autostradali: i nuovi aumenti 2017

Con l’inizio del nuovo anno arrivano i nuovi aumenti nel 2017 dei pedaggi autostradali caratterizzati da una media dello 0,6%.