Autunno caldo in Lombardia: blocchi del traffico per 6 mesi

Dal 15 ottobre in Lombardia inizieranno i blocchi del traffico, che proseguiranno per 6 mesi. Stop alle auto nei giorni feriali dalle 7.30 alle 19.30

Torna l'autunno e tornano i blocchi o le limitazioni alla circolazione delle auto. Si ricomincia da dove si era finito, ossia da Milano e da alcuni capoluoghi della Lombardia nella cosiddetta zona A1 comprendente diversi milioni di abitanti.

Da venerdì prossimo 15 ottobre sarà limitata la circolazione ai veicoli inquinanti Euro 0 e ai diesel Euro 1 e Euro 2, dal lunedì al venerdì e dalle 7.30 alle 19.30. La misura straordinaria andrà avanti ininterrottamente per 6 mesi fino ad aprile.

Il provvedimento riguarderà anche gli scooter più vecchi mentre gli autobus dovranno spegnere il motore al capolinea, così come i furgoni durante il carico e lo scarico delle merci. Ancora rinviata, invece, la decisione di far esporre sul parabrezza dei veicoli il tipo di classe di appartenenza, in modo da agevolare i controlli delle forze dell'ordine.

Se da un lato si bloccano le auto, dall'altro ripartono invece le polemiche sulla mancata concessione degli ecoincentivi, che quest'anno rimarranno solo un ricordo anche se saranno prorogati a fine anno alcuni bandi della regione Lombardia riservati ai residenti. Fra questi, quello che prevede l'erogazione di 3.000 euro di bonus per le fasce a basso reddito che vorranno sostituire la propria auto obsoleta rientrante nelle categorie soggette al blocco. Prorogato anche un bando di 600 euro per chi volesse passare al metano o al gpl.

Fortunatamente non sono solo le auto a essere messe all'indice: la giunta regionale lombarda presenterà a giorni delle misure rivolte al risparmio energetico nell'edilizia pubblica.

Se vuoi aggiornamenti su AUTUNNO CALDO IN LOMBARDIA: BLOCCHI DEL TRAFFICO PER 6 MESI inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Barbieri Carones | 11 ottobre 2010

Vedi anche

Ford annuncia un investimento da 1,2 miliardi di dollari per gli Usa

Ford annuncia un investimento da 1,2 miliardi di dollari per gli Usa

Il programma rafforzerà gli impianti di produzione Suv e pick-up nel Michigan, dei relativi motori e lo sviluppo di nuove tecnologie per la mobilità.

Emissioni: la stampa francese accusa Renault

Emissioni: la stampa francese accusa Renault

Un dossier che conterrebbe valori di NOx alterati pubblicato da Libération. Renault puntualizza: "Mai violato alcuna normativa".

PSA-Opel: le posizioni dei governi francese e tedesco

PSA-Opel: le posizioni dei governi francese e tedesco

La trattativa per la cessione di Opel a PSA ha attirato l'attenzione della politica e dei governi coinvolti.