Salerno-Reggio Calabria: pronta nel 2013

Lo ha anticipato Luigi Grillo, presidente della Commissione Lavori Pubblici del Senato. Finora sono stati spesi 7 miliardi e completati oltre 200 km

Salerno-Reggio Calabria: pronta nel 2013

di Francesco Giorgi

16 aprile 2010

Lo ha anticipato Luigi Grillo, presidente della Commissione Lavori Pubblici del Senato. Finora sono stati spesi 7 miliardi e completati oltre 200 km

La Salerno-Reggio Calabria sarà pronta entro il 2013. Lo ha promesso il senatore Luigi Grillo, Presidente della Commissione Lavori pubblici del Senato, intervenuto nei giorni scorsi a un incontro, che si è svolto alla sede di Salerno dell’Anas e orientato sullo stato dell’arte dell’autostrada più “rinviata” d’Italia, che da diversi anni, per adeguarsi alle normative europee, è oggetto pressoché costante di cantieri.

Allo stato attuale, va completato il tratto campano, compreso lo svincolo di Eboli, “che sarà terminato entro la prossima estate”, promette Grillo. Quanto allo svincolo di Sicignano e al Viadotto di Battipaglia (altre opere da tempo sul taccuino delle priorità), le opere “Saranno terminate per il 2011”, anticipa Grillo, il quale ha anche ricordato che dall’inizio dei lavori di ammodernamento della A3, finora “Sono stati spesi sette miliardi di euro e sono stati completati oltre duecento km”.

Quanto dichiarato dal rappresentante del Senato nei giorni scorsi, dunque, conferma l’anticipazione che Pietro Ciucci, Presidente dell’Anas, aveva rilasciato la scorsa estate, nella quale si faceva riferimento al termine definitivo dei lavori per il 2013.[!BANNER]

Il problema dei continui rallentamenti che hanno interessato l’adeguamento strutturale della Salerno-Reggio Calabria va visto, spiega Grillo, “Nel contesto nel quale è nata l’autostrada. Sottostiamo a una Legge approvata dal Parlamento ormai alcuni decenni fa, e che vietava la costruzione di nuove autostrade. Per questo motivo non abbiamo potuto far altro che operare sull’autostrada già esistente. Senza questa Legge, avremmo già avuto la nuova A3”.