Volkswagen ottiene un prestito ponte da 20 milioni

Accordo con 13 banche per uscire fuori dal dieselgate.

Volkswagen ottiene un prestito ponte da 20 milioni

di Valerio Verdone

03 dicembre 2015

Accordo con 13 banche per uscire fuori dal dieselgate.

Lo scandalo del dieselgate ha sconvolto la Volkswagen, generato un terremoto ai vertici, e rimandato la corsa al primato delle vendite, soprattutto dopo lo scivolone sul mercato americano. Ma adesso è tempo di rimboccarsi le maniche per uscire fuori da una situazione difficile, e così il Gruppo teutonico si sta organizzando per far fronte all’emergenza.

Il primo passo è stato un accordo con 13 banche per ottenere un prestito ponte di 20 miliardi di euro per riuscire a coprire i costi derivanti dal dieselgate. Una questione che, in base alle speranze del CEO Matthias Mueller, dovrebbe essere chiusa entro la fine del 2016.

Mentre appare decisamente più complessa la situazione legale relativa alla rivendicazione dei clienti insoddisfatti, quest’altro capitolo dello scandalo potrebbe durare anche anni e questo non è certo un segnale positivo.

In ogni caso, i primi a fare le spese di questa realtà saranno i lavoratori, visto che 300 interinali, che hanno il contratto in scadenza a fine gennaio, e lavorano ad Hannover, perderanno la loro occupazione. Per gli altri dipendenti, almeno per il momento, il futuro non è a rischio.

No votes yet.
Please wait...