Assicurazioni: arriva il controllo telematico

Il sistema utilizza le telecamere di Telepass Tutor e ZTL per controllare l'Rc Auto.

Ormai è guerra aperta ai furbetti delle assicurazioni, a coloro che guidano senza aver pagato l'RC Auto. Dal 15 febbraio, grazie al controllo telematico, non avranno più scampo, e se non correranno ai ripari andranno incontro ad importanti sanzioni.

Ma come funziona? Attraverso le telecamere degli accessi alle ZTL, dei Tutor e dei Telepass, saranno fotografate le targhe dei veicoli che poi verranno analizzate da un sistema informatico messo a punto dopo anni di sperimentazione.

Le targhe che non risultano coperte da copertura assicurativa verranno segnalate alle forze dell'ordine che, a loro volta, avviseranno i proprietari dei veicoli in questione. Quest'ultimi avranno 15 giorni per mettersi in regola, altrimenti scatterà una sanzione a dir poco pesante: da 834 euro a 3.366 euro, oltre al sequestro del mezzo, che verrà eventualmente restituito dopo 60 giorni in seguito al pagamento della multa, delle spese di custodia, di trasporto, e di un premio assicurativo di almeno 6 mesi.  

Qualora l'assicurazione venisse rinnovata entro 30 giorni dalla scadenza, o nell'ipotesi che il veicolo incriminato venisse rottamato entro 30 giorni dalla scadenza della contestazione, la sanzione sarà ridotta di un quarto.

Insomma, tempi duri per quei veicoli privi di tagliando assicurativo, e per gli automobilisti indisciplinati. La speranza, è che oltre a ripristinare i giusti risarcimenti alle vittime degli incidenti, questo sistema possa contribuire anche a ridurre i costi delle assicurazioni.        

Se vuoi aggiornamenti su ASSICURAZIONI: ARRIVA IL CONTROLLO TELEMATICO inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Valerio Verdone | 22 gennaio 2014

Vedi anche

Toyota nuovo partner ufficiale del CONI

Toyota nuovo partner ufficiale del CONI

Una flotta di 20 Toyota Rav4 Hybrid e 5 Lexus (NX ed RX) consegnata a Roma alla presenza di Andrea Carlucci (Toyota Italia) e Giovanni Malagò.

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Il 45° presidente degli Stati Uniti "invita" Bmw a costruire vetture negli Usa anziché in Messico: pena un dazio di importazione pari al 35%.

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Oltre 100.000 fra Jeep Grand Cherokee e Dodge Ram avrebbero emissioni superiori al consentito. Marchionne: "Non ci spaventiamo, pronti a collaborare".