RC Auto: massimali raddoppiati da oggi

Buone notizie per gli automobilsti: a partire da oggi raddoppiano i massimali previsti dalle assicurazioni RC Auto in caso di sinistri con danni.

Entra oggi in vigore il decreto legislativo 198/2007 che, recependo quanto stabilito da una direttiva dell'Unione Europea, aggiorna le cifre dei massimali che le assicurazioni RC Auto devono rispettare come tetto massimo dei rimborsi in caso di sinistri provocati dai loro assicurati.

Da oggi 12 giugno i massimali RC Auto raddoppiano rispetto a quanto previsto in precedenza e si portano fino a un tetto di cinque milioni di euro per i danni alle persone salendo così dai 2,5 milioni validi fino a ieri, mentre per quanto riguarda i danni a cose o animali si sale dalla precedente quota di 500.000 euro al nuovo limite di 1 milione di euro.

L'applicazione dei nuovi massimali riguarda tutti i nuovi contratti sottoscritti e tutti quelli rinnovati a partire da oggi, ma dovrebbe essere scongiurato il rischio di consistenti aumenti del costo delle polizze assicurative.

Secondo alcune stime, infatti, non ci dovrebbero essere incrementi di rilievo del premio praticato ai clienti, al punto che diverse compagnie avrebbero addirittura deciso di lasciare invariati i prezzi delle proprie polizze.

Se vuoi aggiornamenti su RC AUTO: MASSIMALI RADDOPPIATI DA OGGI inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Giuseppe Cutrone | 12 giugno 2012

Vedi anche

Bollo auto: sconto per chi sceglie la domiciliazione bancaria

Bollo auto: sconto per chi sceglie la domiciliazione bancaria

In Lombardia è previsto uno sconto del 10% sul bollo auto per chi sceglie la domiciliazione bancaria.

Bollo auto: chi non paga, non potrà circolare

Bollo auto: chi non paga, non potrà circolare

Emendamento PD alla Legge di Stabilità: dal 2018 i centri revisione controlleranno anche la situazione bollo. Niente collaudo per chi non pagherà.

Trump presidente USA: gli effetti sul mondo dell

Trump presidente USA: gli effetti sul mondo dell'auto

L'elezione di Donald Trump alla Casa Bianca avrà conseguenze anche sul mondo dell'auto, con particolare attenzione ad emissioni e delocalizzazione.