Carburanti: i petrolieri favorevoli al calo dei prezzi

In risposta al rapporto di Nomisma, che sottolinea i lauti guadagni dei petrolieri, l'Unione petrolifera apre a un taglio (contenuto) dei prezzi.

Il continuo rincaro dei prezzi dei carburanti potrebbe fermare la sua folle corsa, o almeno è questo quanto fatto capire dall'Unione petrolifera in risposta alle polemiche sorte nei giorni scorsi in virtù dei dati pubblicati da Nomisma.

Secondo il rapporto Nomisma, ripreso poi dai principali quotidiani nazionali, i petrolieri, grazie ai rincari degli ultimi tempi, avrebbero un surplus di ben 8 centesimi al litro che, invece di riflettersi in un ribasso dei prezzi alla pompa, finirebbe dritto nelle loro casse, per un introito "addizionale" che arriverebbe a diversi milioni di euro prelevati dalle tasche degli automobilisti al di fuori delle logiche di mercato.

Di fronte a queste accuse l'Unione petrolifera ha quindi ritenuto necessaria una risposta, spiegando in un comunicato: "Vista la volatilità dei mercati, le condizioni per un ribasso effettivamente ci sono, ma sono maturate negli ultimi giorni".

Tuttavia l'Unione precisa che il ribasso "non è dell'entità indicata da Nomisma. Le aziende, come accade anche nei movimenti al rialzo, tendono generalmente ad aspettare un consolidamento della situazione".

Si tratta di una prima apertura che potrebbe anticipare un agognato calo dei prezzi di benzina e diesel, anche se appare chiaro che il ribasso non sarà di grande portata, ma si fermerà quasi certamente al di sotto degli 8 centesimi evidenziali da Nomisma.

In risposta alle parole dell'Unione petrolifera sono pertanto arrivate le dichiarazioni di alcune delle associazioni dei consumatori, che si sono dichiarate soddisfatte di tale novità pur non mancando di sottolineare come adesso, dopo le belle parole, sia il caso di passare quanto prima ai fatti, sperando che le compagnie petrolifere siano solerti nell'applicare il calo dei prezzi tanto quanto lo sono nell'apportare i rialzi.

 

Se vuoi aggiornamenti su CARBURANTI: I PETROLIERI FAVOREVOLI AL CALO DEI PREZZI inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Giuseppe Cutrone | 07 maggio 2012

Vedi anche

Bollo auto: sconto per chi sceglie la domiciliazione bancaria

Bollo auto: sconto per chi sceglie la domiciliazione bancaria

In Lombardia è previsto uno sconto del 10% sul bollo auto per chi sceglie la domiciliazione bancaria.

Bollo auto: chi non paga, non potrà circolare

Bollo auto: chi non paga, non potrà circolare

Emendamento PD alla Legge di Stabilità: dal 2018 i centri revisione controlleranno anche la situazione bollo. Niente collaudo per chi non pagherà.

Trump presidente USA: gli effetti sul mondo dell

Trump presidente USA: gli effetti sul mondo dell'auto

L'elezione di Donald Trump alla Casa Bianca avrà conseguenze anche sul mondo dell'auto, con particolare attenzione ad emissioni e delocalizzazione.