Sull'iPhone le scadenze della propria auto

Un'applicazione per iPhone permette di conoscere in tempo reale le scadenze e gli intervalli di manutenzione della propria auto.

Disponibile sul mercato una nuova applicazione per iPhone studiata apposta per gli automobilisti. "Auto Mobile", infatti, permette all'utilizzatore di scoprire in pochi secondi i dati tecnici e le scadenze relative alla propria vettura, a iniziare dal bollo per proseguire poi con l'assicurazione e quegli altri adempimenti richiesti sia dalle norme sia dalla sicurezza (cambio gomme, cambio olio, tagliando, revisione, bollino blu).

Il prezzo di 0,79 centesimi è irrisorio per poter caricare su AppStore questa applicazione, che nel breve futuro si arricchirà di altri servizi permettendo per esempio di controllare il saldo punti della propria patente, di ottenere tutti moduli necessari per gli adempimenti burocratici relativi alla propria auto.

Per accedere a queste informazioni e a quelle già attive è sufficiente inserire il numero della propria targa. Tutte le informazioni, poi, possono essere salvate in un file in modo da visionarle in qualunque momento senza nemmeno cercarle.

Se vuoi aggiornamenti su SULL'IPHONE LE SCADENZE DELLA PROPRIA AUTO inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Andrea Barbieri Carones | 31 agosto 2011

Vedi anche

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Trump contro Bmw: maxi tassa se non produrrà negli Usa

Il 45° presidente degli Stati Uniti "invita" Bmw a costruire vetture negli Usa anziché in Messico: pena un dazio di importazione pari al 35%.

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Fca nel mirino di Epa: un nuovo Dieselgate negli Usa?

Oltre 100.000 fra Jeep Grand Cherokee e Dodge Ram avrebbero emissioni superiori al consentito. Marchionne: "Non ci spaventiamo, pronti a collaborare".

Pedaggi autostradali: i nuovi aumenti 2017

Pedaggi autostradali: i nuovi aumenti 2017

Con l’inizio del nuovo anno arrivano i nuovi aumenti nel 2017 dei pedaggi autostradali caratterizzati da una media dello 0,6%.