Acura TL: lusso sportivo in salsa giapponese

Acura lancia negli Stati Uniti la quarta generazione della TL, berlina sportiva di segmento premium.

Acura TL 2012

Altre foto »

Acura lancia la nuova TL, quattro porte sportiva giaponese giunta alla quarta generazione che ha tra le sue caratteristiche principali finiture raffinate e una guida coinvolgente offerta dai due propulsori a benzina V6 3.5 litri da 280 CV e 3.7 litri da 305 CV. Nata nel 1986 come brand premium di Honda, il marchio Acura è stato studiato con lo scopo di conquistare il ricco mercato americano, esempio seguito dopo pochi anni da altri marchi di lusso nipponici, come Lexus di Toyota e Infiniti di Nissan.  

Esterni più moderni

Esteticamente la Acura TL 2012 è stata affinata in molti dei suoi componenti. Il frontale caratterizzato da uno sbalzo più corto, guadagna un paraurti ridisegnato che vanta un migliore coefficiente aerodinamico, una nuova mascherina e proiettori e indicatori di direzione aggiornati. Nella vista posteriore il paraurti ingloba un nuovo alloggiamento per la targa, il baule portabagagli guadagna uno spoiler più sottile e gruppi ottici ridisegnati sono dotati di tecnologia LED. Un ulteriore tocco sportivo arriva dai nuovi set di cerchi in lega disponibili nelle misure da 17 e 18 pollici.

Interni: lusso e tecnologia a volontà

Gli interni della TL sottolineano la vocazione di auto premium della vettura. Gli occupanti sono avvolti da luci LED soffuse, i sedili dai bordi profilati vantano rivestimenti in raffinata pelle, mentre la plancia può essere impreziosita con dettagli in legno o alluminio. La consolle centrale è dominata dal grande schermo touch screen da 8 pollici da cui si può gestire  l'impianto audio Acura ELS Surround fornito di 10 altoparlanti per un totale di 440 watt ed è dotato di lettore DVD, CD-Mp3 e di un generoso hard disk da 60 GB che può contenere fino a 3500 brani musicali, oltre a vantare i sistemi di connessione Bluetooth,USB e per iPod.

Dallo schermo tattile vengono visualizzate anche le immagini della telecamera posteriore per facilitare le manovre di parcheggio, oltre a gestire il sistema di navigazione satellitare di ultima generazione dotato del dispositivo di riconoscimento vocale (AcuraLink), di quello per il controllosulla viabilità in tempo reale (Rerouting Traffic) e la mappatura radar delle immagini (AcuraLink Real-Time Tempo). Dalla lunga lista di accessori segnaliamo il pacchetto Advance, che comprende accessori utili per il comfort e la sicurezza come il sistema BSI, in grado di rilevare altri veicoli quando si trovano nel punto cieco della vettura, i sedili anteriori ventilati, dotati di 10 regolazioni elettriche con memoria e i cechi in lega da 18 pollici.

Propulsori: due V6 da 280 e 305 CV

La gamma dei propulsori che equipaggia la quattroporte giapponese comprende un V6 3.5 litri da 280 CV 254 Nm di coppia massima  scaricati sull'asse anteriore tramite il cambio automatico-sequenziale Sportshift dotato di sei rapporti e di comandi al volante. Al top di gamma troviamo il V6 3.7 litri da 305 CV e 273 Nm di coppia massima dotato di valvole a variazione dell' innovativo sistema SH-AWD  che durante le curve più impegnative trasferisce in curva più coppia alla ruota esterna posteriore, creando così un "momento di imbardata", migliorando così la dinamica del veicolo.

Se vuoi aggiornamenti su ACURA TL: LUSSO SPORTIVO IN SALSA GIAPPONESE inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Donnici | 11 marzo 2011

Vedi anche

Nuova Opel Insignia Grand Sport: debutta a Ginevra

Nuova Opel Insignia Grand Sport: debutta a Ginevra

Avrà una linea elegante e sportiva e tanta tecnologia per guidare in sicurezza.

Toyota Camry: un teaser anticipa la prossima generazione

Toyota Camry: un teaser anticipa la prossima generazione

La nuova generazione della world car Toyota Camry abbraccerà uno stile più dinamico e sportivo.

Rolls-Royce Project Cullinan: il debutto nel 2018

Rolls-Royce Project Cullinan: il debutto nel 2018

Prosegue lo sviluppo dello Sport Utility di Rolls-Royce, atteso nel 2018: dopo Natale test al Circolo Polare Artico e nei deserti mediorientali.