Jaguar E-Pace: ecco il nuovo baby-SUV del Giaguaro

Un “volo carpiato” da oltre 15 metri assegna al nuovo “Sport Utility” compatto un Guinness World Record. Anteprima al grande pubblico in settembre (Salone di Francoforte). Da fine 2017 il debutto: i prezzi in Italia partiranno da 36.800 euro. Ecco tutti i dettagli tecnici.

Jaguar E-Pace: ecco il nuovo baby-SUV del Giaguaro

Tutto su: Jaguar

di Francesco Giorgi

14 luglio 2017

Il 2016 da record per Jaguar è stao celebrato con la presentazione del nuovo E-Pace, chiamato a mantenere e rafforzare il boom registrato l’anno scorso dal marchio di Coventry, ma anche – in virtù dell’ottimo gradimento ottenuto da F-Pace – ad intercettare un inedito target di clienti.

La nuova Jaguar E-Pace (da noi anticipata nei giorni scorsi) è chiamata all’ambizioso ruolo di concorrente nei confronti di Audi Q3, Bmw X1 e Mercedes GLA (con, a breve, l’aggiunta di Volvo XC40), e all’interno del Gruppo, di Range Rover Evoque.

Il nuovo SUV compatto di Jaguar è stato presentato durante un evento che si è tenuto nel rinnovato complesso ExCel situato nell’area dei Docks di Londra: un esemplare della nuova Jaguar E-Pace si è prodotto in uno spettacolarissimo tonneau dinamico, in piena velocità: una torsione completa da oltre 15 metri che ha valso, alla nuova E-Pace, di aggiudicarsi un Guinness World Record per il “volo carpiato” più lungo mai raggiunto da un veicolo di serie.

Per inciso: il modello protagonista del primato mondiale appartiene alla versione più potente della gamma E-Pace, quella equipaggiata con l’unità Ingenium a benzina 2 litri da 300 CV, che consente al nuovo SUV compatto una velocità massima di 243 km/h e lo 0-100 km/h in 6”4).

L’anteprima per il grande pubblico è fissata al prossimo Salone di Francoforte (in programma dal 14 al 24 settembre). Dopo il vernissage di Francoforte, sarà avviato il debutto commerciale: Jaguar E-Pace sarà disponibile, in Italia, con prezzi a partire da 36.800 euro.

E-Pace: le motorizzazioni                                                                                 

La gamma di Jaguar E-Pace si articolerà su tre configurazioni: “S”, “SE” e “HSE”. Tutte le versioni vengono equipaggiate con le unità “Ingenium” benzina e turbodiesel da 2 litri di cilindrata, realizzate interamente in alluminio (blocco cilindri “deep skirt” a sezione profonda con pareti sottili e camicie riportate in ghisa), sovralimentati con turbocompressore a geometria variabile e, nei modelli a benzina, distribuzione CVVL- Continuously Variable Valve Lift per il controllo principale del carico sulle valvole di aspirazione, e albero a camme a fasatura variabile.

Questi i valori di potenza proposti per Jaguar E-Pace: modelli a benzina, “P250” 249 CV a 5.500 giri/min – 365 Nm di coppia massima fra 1.200 e 4.500 giri/min, e “P300” 300 CV a 5.500 giri/min – 400 Nm fra 1.500 e 4.500 giri/min. Versioni turbodiesel: “D150” da 150 CV a 3.500 giri/min – 380 Nm a 1.750 giri/min; “D180” 180 CV a 4.000 giri/min – 430 Nm a 1.750 giri/min; “D240” 240 CV a 4.000 giri/min – 500 Nm a 1.500 giri/min.

La trasmissione si avvale del cambio automatico ZF a nove rapporti e, per le versioni Ingenium diesel da 150 e 180 CV, con il nuovo cambio manuale a sei rapporti realizzato con un corpo in lega di alluminio e alberi cavi e ingranaggi insacchettati, per offrire la massima riduzione di peso.

Gli allestimenti: “E-Pace First Edition” come versione lancio

Nella fase di debutto sul mercato, Jaguar E-Pace sarà proposta in una edizione-lancio “E-Pace First Edition”, allestita sulla declinazione R-Dynamic SE: il nuovo modello viene equipaggiato con l’unità Ingenium turbodiesel da 180 CV, o in alternativa con la variante a benzina da 249 CV, entrambi abbinati al cambio ZF a nove rapporti.

L’allestimento “First Edition” prevede tre tinte carrozzeria (“Caldera Red”, esclusiva per la First Edition e disponibile per i primi 12 mesi; “Yulong White” e “Santorini Black”) con accenti in nero lucido e cerchi in lega da 20” a sei razze sdoppiate, finitura diamantata e verniciati in “Satin Grey”; rivestimenti abitacolo in pelle Windsor in tinta ebano e cuciture rosse a contrasto, rivestimento del padiglione in tessuto Ebony scamosciato, illuminazione “ambient” a Led, Head-up Display a tecnologia TFT.

Per i clienti più sportivi, Jaguar E-Pace verrà allestita nella configurazione R-Dynamic, che prevede cornici in nero lucido ai fendinebbia anteriori, codolini passaruota in tinta carrozzeria, cromature ad effetto satinato sulle feritoie laterali e ai bordi della griglia; all’interno, battitacco e pedaliera in acciaio inox spazzolato, sedili semi-anatomici con cuciture a contrasto, volante sportivo R-Dynamic con levette cambio.

Le dotazioni multimediali

La nuova Jaguar E-Pace sfrutta le più recenti soluzioni di connettività sviluppate da Jaguar Land Rover: e non potrebbe essere altrimenti, trattandosi di un modello completamente nuovo. L’expertise dei tecnici JLR si concretizzerà nell’adozione del dispositivo infotainment “Touch Pro” di ultima generazione a schermo da 10” con processore quad-core e rete ethernet superveloce. A richiesta, sarà disponibile il quadro strumenti TFT da 12.3” a colori a grafica personalizzabile e con visualizzazione di più funzionalità e informazioni, fra le quali il sistema di navigazione 3D.

Inoltre, il sistema In-Control consentirà all’utente di usufruire di nuove funzionalità di connessione: “Remote” per conoscere e controllare lo stato vettura a distanza, attivare l’avvisatore acustico e azionare la fanaleria per meglio individuare il veicolo in parcheggio, verificare il livello carburante, l’autonomia residua, la chiusura porte e dei finestrini, avviare il climatizzatore e chiamare i servizi di emergenza; “Connect Pro”, che mediante un hotspot Wi-Fi 4G permetterà l’impiego delle App InControl sul proprio smartphone direttamente sullo schermo centrale infotainment. Saranno, poi, presenti ulteriori funzioni, quali il sistema di riconoscimento vocale e navigazione connessa e il “pacchetto” di applicazioni InControlApps per l’accesso a servizi di intrattennimento quali Spotify, Tile e Shell Fill Up & Go attraverso il display infotainment.

Fra le novità hi-tech portate in dote da Jaguar E-Pace, si segnala un head-up display a tecnologia TFT, più luminoso e dalla maggiore definizione rispetto ai sistemi “tradizionali”. Anche in questo caso, la visualizzazione dei dati riportati dall’Head-up Display sarà personalizzabile dal conducente, allo stesso modo della loro luminosità e della relativa posizione sul parabrezza.

La ricarica dei device portatili a bordo di Jaguar E-Pace sarà facilitata in virtù della presenza di ben quattro prese a 12V, che vengono collocate nel portaoggetti centrale, sul retro della consolle per i passeggeri dei sedili posteriori e nel bagagliaio. L’abitacolo viene, inoltre, arricchito con due prese USB all’interno del vano poortaoggetti centrale. Sarà poi possibile ottenere delle prese aggiuntive dietro specifica richiesta.

I sistemi di sicurezza e assistenza alla guida

La nuova Jaguar E-Pace allinea la propria dotazione di ausili alla guida e di protezione attiva alle più recenti soluzioni richieste dal mercato. A bordo del nuovo SUV di Coventry saranno presenti: il nuovo “Blind Sport Assist” che arricchisce il Blind Sport Monitor con le funzionalità del Lane Keep Assist; l’altrettanto nuovo “Forward Traffic Monitor” con dispositivo Surround Camera a 360 gradi; la funzione “Adaptive Driving Beam” fra le innovazioni disponibili nei gruppi ottici a tecnologia Matrix Led; il “Park Assist” governato da un kit di sensori ad ultrasuoni.

Riguardo alla sicurezza per gli occupanti, la nuova Jaguar E-Pace (progettata con l’utilizzo di acciai ultraresistenziali, tra cui il boro forgiato a caldo, peril rinforso dei i montanti A e B) prevede l’airbag pedoni: in caso di impatto a velocità comprese fra 25 e 50 km/h, l’Active Bonnet si solleva e fa uscire il “cuscino d’aria” che copre la base del parabrezza.

La dotazione di ausilio alla guida comprende il Lane Keep Assist con Traffic Sign Recognition, l’Adaptive Speed Limiter, il Driver Condition Monitor, il Forward Traffic Detection, il  sistema di frenata automatizzata Jauguar Emergency Braking con funzione pedoni, il controllo elettronico di stabilità DSC, il controllo del rollio in curva RSC, il Traction control elettronico, il dispositivo di stabilità rimorchi TSA – Trailer Stability Assist, l’assistente alle partenze in salita Hill Start Assist e il Corner Brake Control.

SUV dei due mondi

La  nuova Jaguar E-Pace rappresenta, per il marchio di Coventry, una pietra miliare relativamente allo sviluppo delle strategie industriali e commerciali rivolte ai “nuovi mercati”. In vista dell’optimum di capacità produttiva, E-Pace è il primo modello frutto della partnership tecnica avviata da Jaguar Land Rover insieme allo specialista Magna Steyr (Graz, in Austria), dove il prossimo autunno sarà avviata la produzione, allo stesso modo della attesa elettrica I-Pace il cui assemblaggio sarà avviato nel 2018.

Uno dei mercati più importanti a livello mondiale è la Cina: per soddisfare le sempre maggiori richieste di produzione “Sport Utility” nel Paese del Dragone, la nuova Jaguar E-Pace sarà allestita localmente negli impianti Jaguar Land Rover di Chery (Changshu): il debutto cinese di Jaguar E-Pace avrà inizio nel 2018.