Jaguar XE e Jaguar XF: caratteristiche e novità 2021

Il marchio di Coventry aggiorna le dotazioni della propria gamma di fascia medio-alta: Pivi Pro, unità turbodiesel mild hybrid e, per XF, un upgrade estetico.

Doppio programma di rinnovamento per la produzione Jaguar di media e alta fascia di mercato: un “capitolato” di upgrade che riguarda, rispettivamente, più l’impostazione tecnica e le dotazioni di bordo, e un piano di sostanziale re-engineering. Ecco, in estrema sintesi, la “carta d’identità” dell’”operazione-restyling” annunciata dai vertici di Coventry per Jaguar XE e Jaguar XF.

Più avanti si conosceranno i dettagli relativi ai prezzi di vendita.

Jaguar XE: evoluzione di sostanza

Pressoché identica nello stile – ciò in virtù del recentissimo “facelift” introdotto nel 2019 -, la “segmento D” Jaguar XE si adegua all’evoluzione hi-tech e offre un corposo aggiornamento riguardo all’infotainment ed alle tecnologie di connettività. L’abitacolo mette in evidenza una strumentazione digitale con schermo da 12.3” provvisto di varie configurazioni, un Head-up Display a colori, il sistema (collocato nella plancia) per la ricarica wireless dei device portatili, ed un sistema di filtrazione fino a 2.5 PM per il climatizzatore. Altrettanto evoluto, il modulo infotaimnent con display da 5.5” per i comandi touch ed uno schermo da 10” fa ricorso al sistema Pivi Pro, equipaggiato con doppia SIM integrata e sistema di aggiornamento online automatico over-the-air.

Arriva il diesel “ibrido leggero”

Riguardo all’assortimento delle motorizzazioni chiamate ad equipaggiare Jaguar XE 2021, i “piani alti” del marchio che insieme a Land Rover fa capo al colosso indiano Tata Motors annunciano l’esordio della variante turbodiesel “ad elettrificazione leggera”: si tratta, nello specifico, dell’unità motrice D200 turbodiesel 2.0 da 204 CV che fa parte della “famiglia” Ingenium, abbinata al sistema mild-hybrid a 48V (medesima motorizzazione recentemente entrata a far parte della lineup di Solihull) che dichiara 127 g/km di emissioni di CO2 (WLTP). La gamma di propulsori comprende altresì le varianti benzina P250 (250 CV e 365 Nm di coppia massima) e P300 (300 CV e 400 Nm di forza motrice). La trasmissione prevede il cambio automatico ad otto rapporti per tutti i modelli; la trazione è integrale soltanto nella versione P300 benzina da 300 CV.

Jaguar XF: tutte le novità

Salendo di gamma, la nuova edizione “Model Year 2021” di Jaguar XF conferma anche la declinazione Sportbrake e, nel contempo, semplifica le proposte di lineup e presenta un ampio ventaglio di aggiornamenti che riguardano l’estetica complessiva del veicolo, il layout abitacolo e le tecnologie di bordo.

Nello specifico, esteriormente Jaguar XF 2021 mette in evidenza un nuovo disegno per la griglia anteriore, una inedita feritoia laterale collocata sul parafango, la nuova fanaleria Full Led con disegno “a doppia J” e prese d’aria di maggiori dimensioni.

Gli ingombri esterni sono invariati: lunghezza massima 4,95 m, larghezza 1,98 m, altezza 1,46 m su un passo di 2.960 mm.

Abitacolo: upgrade hi-tech

All’interno, le dotazioni comprendono un quadro strumenti digitale con schermo da 12.3” con varie schermate personalizzabili e integrazione (a richiesta) con l’Head-up Display; e il modulo infotainment a sistema Pivi Pro (tecnologia di nuova realizzazione, e che fra gli altri equipaggia la più recente produzione Land Rover e Range Rover) che offre la possibilità di usufruire degli aggiornamenti over-the-air, con display curvo da 11.4” – novità che ha comportato un nuovo disegno per la plancia -, un nuovo volante ed una nuova forma per la leva del cambio, che torna ben evidente a sostituire il precedente “controller” a manopola rotante. In ordine di garantire ancora più comfort per conducenti e passeggeri, i livelli NVH-Noise, Vibration, Harshness vengono ulteriormente migliorati attraverso l’integrazione a bordo del dispositivo Active Noise Cancellation; l’impianto di climatizzazione dispone di ionizzatore e sistema di filtraggio fino a 2.5PM.

Motorizzazioni: anche qui c’è il diesel mild-hybrid

Sotto il cofano, la gamma delle motorizzazioni (benzina 2.0 turbo da 250 e 300 CV condivisi con XE; e diesel) di Jaguar XF 2021 prevede il fine produzione delle varianti turbodiesel a sei cilindri a V, ed il debutto dell’unità 2.0 a gasolio da 204 CV con sistema mild-hybrid a 48V che, dati alla mano, dichiara 130 g/km di emissioni di CO2 secondo gli standard WLTP. La trasmissione si avvale della trazione integrale esclusivamente a bordo del modello a benzina da 300 CV.

Jaguar XE 2021: immagini ufficiali Vedi tutte le immagini

I Video di Motori.it

Lister Stealth: il video teaser

Altri contenuti