Pagani: la famiglia delle supercar si aricchisce con la C9

Al Salone di Parigi la nuova ed esclusiva supercoupé. Motore AMG V12 da 700 CV, scocca in carbonio, talaio in titanio. Costerà 900.000 euro

Pagani: la famiglia delle supercar si aricchisce con la C9

di Francesco Giorgi

27 gennaio 2010

Al Salone di Parigi la nuova ed esclusiva supercoupé. Motore AMG V12 da 700 CV, scocca in carbonio, talaio in titanio. Costerà 900.000 euro

Si chiamerà C9 la futura supercar Pagani. Lo ha confermato lo stesso Horacio Pagani, in una intervista apparsa in questi giorni sul sito Auto Argentina Blog. Super motorizzata, super carrozzata, super in tutto… La descrizione delle caratteristiche della coupé artigianale è pleonastica, se si riferisce solo all’appeal e all’aspetto estetico della biposto in fibra di carbonio che il costruttore argentino farà realizzare, come già avvenuto per la Zonda, in un atelier di Modena.

Il motore della C9 è curato dalla AMG

Prima di tutto, occorre specificare che la futura supercar della Pagani – attesa, secondo quanto annunciato dal titolare dell’azienda – per la fine del 2010, sarà prodotta in 40 esemplari all’anno: un quantitativo superiore rispetto a quanto attuato per la Zonda, che negli ultimi anni ha costituito l’asse portante della limitatissima produzione della Pagani.

Il motore, sistemato in posizione posteriore centrale, porterà la firma della AMG. Ad Affalterbach, nella sede del reparto sportivo della Mercedes, i tecnici destineranno una parte dei propulsori per il montaggio sul telaio della C9.[!BANNER]

Nel dettaglio, si tratterà del V12 da 6 litri da 700 CV a doppio turbocompressore che fa già parte del parco motori della AMG ed è dotato di una coppia mostruosa di 1000 Nm. Rispetto alla Zonda R, dunque, “perde” qualcosa in termini di potenza massima (il divario fra le due supercar è di circa 50 CV), ma guadagna tanto, tantissimo a livello di coppia: ben 250 Nm, come dire il valore di una vettura di media cilindrata.

Quante parti per propulsore e telaio della C9

Ovvio che in una vettura che presenta queste caratteristiche, la scelta dei componenti rivesta un’importanza di primo piano. Fra motore e telaio, la C9 sarà composta da ben 3.770 particolari, non ultimo il materiale scelto per lo chassis e la scocca, che saranno in titanio e fibra di carbonio. Gli pneumatici saranno realizzati dalla Pirelli appositamente per questa vettura. Anche l’elettronica, sviluppata dalla Bosch, ha annunciato Horacio Pagani, sarà esclusiva.

In più: la C9 viene progettata anche tenendo conto delle normative sulla sicurezza in caso di urto in vigore negli Stati Uniti e delle severe Leggi californiane in materia di emissioni.

La Zonda C9 la vedremo al Salone di Parigi

A questo punto, non resta che attendere il momento nel quale la supercoupé sarà presentata al pubblico. La presentazione è prevista a Ottobre, in occasione del Salone di Parigi.

Si prevede una ressa di visitatori, attorno allo stand… Chiaramente, un po’ meno agli uffici di prenotazione: il prezzo di vendita della C9 è stato, infatti, stimato in 900 mila euro.