Fenix: ecco la nuova GT di Lee Noble

Attesa per la fine del 2010, ne sono previste 100 all'anno. Avrà il V8 Corvette (487 o 650 CV) farà i 324 km/h e costerà 77 o 100.000 sterline

Fenix by Noble

Altre foto »

Il mese scorso avevamo illustrato un'anteprima della Rossion Q1, supercar a due posti secchi equipaggiata con un Ford V6 3,5 litri biturbo da 450 CV preparato dalla AER, e realizzata sulla base della Noble M400.

In questi giorni, proprio la Casa madre ha deciso di buttarsi nuovamente nella mischia, con l'anteprima di una vettura tutta made in Leicestershire. Si tratta della Fenix, nome che indica in maniera chiara la volontà da parte di Lee Noble di tornare a far parlare di sé.

L'unica differenza rispetto alle GT prodotte dalla sua azienda negli anni scorsi sta nel nome, che dopo la cessione all'americana 1G, avvenuta nel 2006, non possono più fregiarsi del marchio Noble. Dunque, la supersportiva presentata dal costruttore inglese sarà a marchio Fenix.

Cambia il nome, ma non la sostanza. Seguendo il filo conduttore delle sue precedenti creazioni (M600, M12 e M15), la Fenix si preannuncia come una GT nuda e cruda, una vettura che non concede alcun compromesso.

Dietro i due sedili, infatti, trova posto un V8 preso pari pari dalla Corvette, in due varianti di potenza: il 6,2 litri LS3 (con potenza aumentata a 487 CV) oppure il V8 LS9 della Corvette ZR1, che abbinato a un compressore volumetrico sfodera 650 CV. Entrambe le unità hanno distribuzione a due valvole per cilindro e albero a camme centrale.

La scelta del cambio da accoppiare a questi due poderosi propulsori deve essere ancora decisa. Le voci più insistenti indicano che i due GM saranno abbinati al Tremec TR6060 manuale a sei rapporti (che già equipaggia la Camaro SS, la Ford Mustang Shelby GT500, la Dodge Challenger, gli ultimi esemplari della Viper SRT-10, la Cadillac CTS-V e la Falcon XR6 Turbo, oltre ovviamente alla Corvette).

Ma potrebbe anche ricevere un Getrag, sempre a sei rapporti, visto che la Noble M400, la novità lanciata con il marchio Rossion nelle scorse settimane, monta questo cambio.

La scelta di installare il gruppo motore trasmissione in posizione centrale è un chiaro riferimento alle caratteristiche d'uscita della supercar a marchio Fenix, che conferma gli atout delle precedenti realizzazioni di Lee Noble: nessuna concessione al comfort e al lusso.

Fra gli accessori che "non" saranno presenti nella Fenix, brillano per la loro assenza i dispositivi elettronici di sicurezza attiva (ABS, ESP, Traction control), i comandi del cambio al volante (le due levette che fanno tanto racing dell'ultima ora, ma che nella Fenix vengono sacrificate a una più convenzionale leva centrale).

Tutto questo per arrivare a un risultato finale in grado di fornire tanta potenza e velocità. I dati prestazionali anticipati da Noble in questo senso indicano una velocità massima di 324 km/h e meno di 7 secondi per proiettare la Fenix da 0 a 160 km/h (100 miglia).

La messa in produzione della Fenix (ne sarà realizzata una piccola serie, di circa 100 esemplari all'anno) è attesa per la fine del 2010, a un prezzo che Noble indica in circa 70.000 sterline, per la versione equipaggiata con il "piccolo" V8 da 487 CV, e 100.000 sterline nel caso che si scelga il grosso V8 da 650 CV.

Se vuoi aggiornamenti su FENIX: ECCO LA NUOVA GT DI LEE NOBLE inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 08 gennaio 2010

Vedi anche

Faraday Future: un nuovo teaser del crossover

Faraday Future: un nuovo teaser del crossover

Una nuova immagine in vista della presentazione al CES 217.

Dodge Challenger GT: arriva la trazione integrale

Dodge Challenger GT: arriva la trazione integrale

La vettura di serie segue il concept presentato al SEMA

Nuova Opel Insignia Grand Sport: debutta a Ginevra

Nuova Opel Insignia Grand Sport: debutta a Ginevra

Avrà una linea elegante e sportiva e tanta tecnologia per guidare in sicurezza.