McLaren 720S: ecco il configuratore online

La nuova supercar di Woking, in anteprima a Ginevra, viene proposta in tre declinazioni: un sito Web dedicato permette allestimenti “su misura”.

McLaren 720S: ecco il configuratore online

di Francesco Giorgi

16 marzo 2017

La nuova supercar di Woking, in anteprima a Ginevra, viene proposta in tre declinazioni: un sito Web dedicato permette allestimenti “su misura”.

Tre allestimenti, un’ampia gamma di tinte carrozzeria e di disegno per i cerchi. Ancora: numerose varianti di finitura per i freni e per l’abitacolo. Oltre “ovviamente” alla possibilità di attingere al catalogo MSO pronto alle personalizzazioni per assecondare le singole esigenze degli… incontentabili. Ecco, in estrema sintesi, il nuovo configuratore online di McLaren 720S: debutta in queste ore sul Web e permetterà di “costruirsi” su misura la propria supercar chiamata a definire un livello superiore dei valori prestazionali per il marchio di Woking.

La nuova McLaren 720S è già disponibile alle ordinazioni: il prezzo di partenza è 252.620 euro. Le prime consegne avverranno a maggio.

McLaren 720S propone 33 differenti nuance di carrozzeria, cinque tipi di cerchi (da cinque e dieci razze), otto colorazioni per le pinze freno dell’impianto carboceramico; due le tipologie di [glossario:pneumatico] disponibili: Pirelli PZero e Pirelli PZero  Corsa.  

Nell’allestimento “base” (chiamato Standard), McLaren 720S viene equipaggiata con appendici aerodinamiche esterne in tinta Dark Palladium, cornici cristalli in Satin Graphite, rivestimenti e finiture abitacolo in [glossario:alcantara] o pelle [glossario:nappa] e Alcantara.

La declinazione “Performance” propone il bodykit in fibra di [glossario:carbonio] con accenti in tinta Meteor Grey, plancia rifinita in fibra di carbonio, rivestimenti in pelle [glossario:nappa] o [glossario:alcantara] e lampada di illuminazione al vano motore.

Nell’allestimento alto di gamma “Luxury”, McLaren 720S viene equipaggiata in tinta Tungsten Slate e Zircon Silver rispettivamente per gli accenti aerodinamici al corpo vettura e per le cornici dei finestrini; all’interno, rivestimenti in pelle [glossario:nappa] e comando di riscaldamento e regolazione (con funzione Memory) per i sedili. Anche in questo caso è presente l’illuminazione al vano motore.

La configurazione online permette inoltre di allestire McLaren 720S attingendo a un vasto portfolio di configurazioni: tre tipologie di finiture per l’abitacolo ed esterne (“Exterior Carbon Fibre Pack”), lo “Stealth Pack”, due differenti modelli di impianto di scarico in acciaio inox (“standard” oppure di tipo sportivo), due finiture per il [glossario:diffusore] (look tungsteno o in fibra di carbonio), cofano, tetto, splitter anteriore, gusci degli specchi retrovisori, “ala” posteriore e pannello motore in tinta carrozzeria o in fibra di carbonio. L’impianto audio può essere scelto fra un modello a quattro altoparlanti oppure Bowers & Wilkins a dodici altoparlanti; il dispositivo McLaren Telemetry, se adottato, consente la selezione fra il modello con funzione di tempo sul giro e lo stesso con in più tre videocamere. Fra gli altri accessori a richiesta, da segnalare il kit di sensori parcheggio, la telecamera posteriore, il dispositivo di sollevamento “Vehicle Lift” per la parte anteriore della vettura.

L’anteprima della McLaren 720S avviene in questi giorni al Salone di Ginevra quale modello – simbolo della rinnovata “famiglia” McLaren Super Series, che identifica i modelli McLaren dall’immagine ancora più vicina alla filosofia racing alla base della produzione di Woking: prestazioni “monstre”, finiture particolarmente accurate e dal deciso sapore artigianale, grande piacere di guida.

Allestita sul nuovo telaio “Proactive Chassis Control II”, viene equipaggiata con il dispositivo Variable Drift Control per il controllo dell’ESP da parte del conducente, nonché dodici nuovi accelerometri dedicati al monitoraggio costante di superficie stradale e assetto, in modo da modificare le regolazioni delle sospensioni.

Sotto il cofano, McLaren 720S porta in dote la nuova unità “M480T” da 4 litri di cilindrata ed architettura V8 sovralimentata con doppio turbocompressore, che sprigiona 720 CV e 770 Nm: è la seconda motorizzazione nella recente storia di engineeering per la factory di oltremanica dopo il 3.8 biturbo. 

 

No votes yet.
Please wait...