Mercedes: allo studio una hypercar con il motore V6 di F1?

Secondo alcune indiscrezioni Web, nel 2017 la Stella a Tre Punte debutterebbe fra le hypercar con una supercoupé dall’unità turbo-ibrida di F1.

Mercedes: allo studio una hypercar con il motore V6 di F1?

di Francesco Giorgi

31 agosto 2016

Secondo alcune indiscrezioni Web, nel 2017 la Stella a Tre Punte debutterebbe fra le hypercar con una supercoupé dall’unità turbo-ibrida di F1.

Vedremo una hypercar a marchio Mercedes studiata per l’impiego “stradale”? Secondo alcune indiscrezioni captate dal Web e riprese da dichiarazioni avanzate all’interno del Team Mercedes F1 durante il weekend del GP del Belgio, i progetti di Stoccarda sembrerebbero orientati verso questa direzione.

Di più: una “voce di corridoio” raccolta dai taccuini di Evo.co.uk vorrebbe che la inedita hypercar della Stella a Tre Punte sarebbe in piena fase di sviluppo: oltre che essere reale, dunque, il progetto sta per essere deliberato dalle “matite” dei designer, step che una volta concluso darebbe il via agli studi relativi all’engineering powertrain.

Secondo i rumors raccolti dai portavoce Mercedes F1, la “supercoupé” di Stoccarda potrebbe essere pronta già nel 2017, data fra le più importanti nella storia Mercedes perché coinciderà con i cinquant’anni dalla fondazione di Amg, la factory di Affalterbach creata nel 1967 da Hans Werner Aufrecht e Erhard Melcher come “costola high performance” della Stella a Tre Punte, e che – c’è da giurarci – giocherà un ruolo importante nella realizzazione della nuova hypercar Mercedes, che – va ricordato – debutterebbe in questo segmento e andrebbe a colmare l’ultimo settore nel quale ancora non si è inserita, dalle berline compatte ai truck & bus (mancherebbe il “club” delle citycar più “economiche”, ma è molto probabile che Mercedes non vi entrerà mai).

E, dal punto di vista dell’immagine a livello mondiale, una hypercar da equipaggiare con l’unità ibrida F1 sarebbe per Mercedes uno smash che aggiungerebbe valore tecnologico al marchio di Stoccarda. A questo proposito, può essere che l’intervento tecnico della trasformazione del V6 [glossario:ibrido] di F1 dal ruolo di motore attualmente più competitivo nella massima Formula in un’unità compatibile con un impiego più “stradale” potrebbe avvenire a cura della Divisione Mercedes – Amg High Performance Powertrain che ha sede a Brixworth, nel Northamptonshire.  

Fino a qui, le indiscrezioni e i “si dice” raccolti da Evo. Attualmente, in effetti, eventuali dettagli sul “come” e sul “quando” la inedita supercoupé a marchio Mercedes potrebbe essere sviluppata non sono stati confermati dai vertici di Stoccarda. È certo, tuttavia, che chiunque, fra gli ingegneri Mercedes, possa vedersi assegnato il delicato compito di rielaborare il motore della hypercar Mercedes si troverà di fronte a un’operazione particolarmente delicata. Gli attuali motori F1 non possono essere avviati senza una fonte di energia esterna, anche se le batterie siano carice a sufficienza, i parametri di funzionamento vanno modificati, e l’engineering del cambio va riprogettato in funzione dei nuovi impieghi. Quindi, in primo luogo bisognerebbe studiare un motorino d’avviamento ad hoc, nonché una nuova mappatura delle centraline e un sistema di raffreddamento specifico: tutte “voci” delle quali le monoposto di F1 possono fare a meno.

La potenza su strada potrebbe ammontare a 1.000 – 1.500 CV; 900 dei quali sarebbero prodotti dal V6 turbo. Potrebbe anche avvenire un aumento di cilindrata, magari a 2 litri per avere a disposizione una potenza specifica in proporzione leggermente inferiore rispetto a quella dei motori di F1 e una maggiore affidabilità, mentre la restante “cavalleria” potrebbe derivare dall’azione di due motori elettrici che agiranno su ciascuna delle ruote anteriori. Non è peraltro esclusa una terza unità elettrica per il retrotreno. Da urlo – e non potrebbe essere altrimenti – i valori prestazionali: oltre 350 km/h la velocità massima e meno di 2″5 secondi per il passagio da 0 a 100 km/h