Corvette Stingray Cabrio: attesa al Salone di Ginevra

C'è fermento intorno a General Motors per la Corvette C7 Stingray Cabrio: è attesa al Salone di Ginevra per debuttare in listino a settembre.

Corvette Stingray Cabrio: le prime immagini

Altre foto »

Sarà il Salone di Ginevra ad ospitare l'anteprima ufficiale della Chevrolet Corvette Stingray Cabrio, versione en plein air della Stingray Coupé che ha debuttato nelle scorse settimane al Salone di Detroit e che in questi giorni ha già fatto parlare di sé con la vendita del primo esemplare per 1,1 milioni di dollari dalla Casa d'aste Barrett - Jackson.

L'annuncio è stato dato alla stampa USA da fonti vicine a General Motors; manca, dunque, l'ufficialità, ma in attesa di ricevere conferme, si sa che alcuni prototipi sono in questi giorni oggetto di una serie di test preliminari.

Si attende, dunque, la première ginevrina. Non fosse altro per il fatto che confermerebbe l'obiettivo di una competizione ancora più incisiva da parte di Chevrolet con le GT europee, da svolgere anche attraverso un aumento nelle esportazioni della propria biposto sportiva - simbolo.

>> Guarda le immagini della Corvette Stingray

Le linee della nuova Corvette Stingray Cabrio seguiranno, come filosofia progettuale, gli stilemi inaugurati per la Corvette Stingray vista al Salone di Detroit. Pochissima parentela con la precedente Corvette C6, dunque. Ben pochi i caratteri tondeggianti, laddove abbondano le linee spigolose e muscolose nello stesso tempo. Un po' (e qui riprende il nome) come la Stingray del 1963, prodotta fino al 1968 (anche in versione Cabrio) dal lunotto sdoppiato, dal profilo superiore appuntito e dai larghi parafanghi.

Il corpo vettura della Stingray Convertible che con ogni probabilità vedremo al Salone di Ginevra seguirà dunque la Stingray C7 Coupé (insieme allo schema costruttivo: carrozzeria con elementi in fibra di carbonio e telaio a longheroni in alluminio); con l'eccezione derivante dalla configurazione cabrio: dietro i due sedili c'è un vano per la capote.

Riguardo alla meccanica, sarà uguale per entrambe le versioni: V8 da 6,2 litri da 450 CV monoalbero a due valvole per cilindro con distribuzione ad aste e bilancieri: una soluzione oggi piuttosto superata, ma a fianco di questo schema "tradizionalista" c'è l'iniezione diretta, il variatore continuo di fase e il dispositivo taglia - consumi che disattiva quattro cilindri ai regimi medio - bassi.

Quanto alla messa in produzione, in GM le bocche sono cucite; si presume che la Stingray Convertible debutterà in listino nella seconda parte della prossima estate, o al più tardi all'inizio dell'autunno.

Se vuoi aggiornamenti su CHEVROLET CORVETTE inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 30 gennaio 2013

Altro su Chevrolet Corvette

Corvette Genovation GXE, un’elettrica da record: 330 km/h
Ecologiche

Corvette Genovation GXE, un’elettrica da record: 330 km/h

Si chiama Genovation GXE e potrebbe essere prodotta in serie limitata.

Chevrolet Corvette Polizei by TIKT Performance
Tuning

Chevrolet Corvette Polizei by TIKT Performance

Al Salone di Essen un’elaborazione per il tuning effettuato... in sicurezza.

Corvette Vision Gran Turismo Concept: pronta per Los Angeles
Concept

Corvette Vision Gran Turismo Concept: pronta per Los Angeles

La vedremo in Gran Turismo 6 pronta ad affrontare sfide impossibili.