Con la Stepway la Dacia Sandero si veste da crossover

Presentata in anteprima a Barcellona la versione “country” della berlina low cost di Dacia. La Sandero Stepway arriverà a Settembre

Dacia Sandero Stepway

Altre foto »

La Dacia Sandero sempre più multiuso, si spoglia del tranquillo abito a città e indossa una tenuta che la fa assomigliare a un crossover. Et voilà, ecco la Sandero Stepway, versione "campagnola" della compatta berlina Dacia costruita in Romania e commercializzata dalla rete Renault.

La Sandero Stepway, presentata in questi giorni al Salone di Barcellona, è la versione "europea" della Renault Sandero Stepway, che viene venduta, dalla scorsa fine di Marzo, in Sudamerica (costruita in Brasile, negli stabilimenti di Curitiba, viene esportata anche in Argentina).

Arriverà sul mercato europeo a Settembre (le ordinazioni saranno possibili a partire da Luglio), e si caratterizza dalle altre versioni della gamma per alcune caratteristiche esclusive: quella che salta all'occhio per prima, sono i paraurti rinforzati da un motivo in materiale plastico che scorre tutto attorno alla carrozzeria e crea dei passaruota che abbracciano i parafanghi. L'assetto è stato rialzato di 20 mm rispetto alla Sandero già in commercio dal 2008, in modo da rendere poco più agevole la marcia nei terreni accidentati.

Obbligatoria la presenza di due vistose slitte di protezione al sottoscocca, che spuntano all'anteriore e al posteriore, la coppia di bandelle cromate in corrispondenza della parte bassa laterale della vettura e un terminale di scarico cromato.

Gli altri dettagli visivi riguardano una nuova colorazione nera alle palpebre dei fari anteriori, cornice della mascherina cromata, cerchi in lega da 16" (disponibili, di serie, a seconda dei mercati di destinazione), specchi esterni e maniglie apriporta in tinta cromata ad effetto satiné.

Negli interni della Sandero Stepway spiccano il tessuto nero con cuciture a vista in bianco per i sedili e alcuni elementi in tinta "grigio pietra" (console centrale, bocchette di aerazione, corona del volante, maniglie di apertura delle porte). Discreta l'abitabilità, che offre un spazio per 4 adulti, così come il volume del bagagliaio, che in condizioni "normali" presenta un volume di 320 litri (valore non eccezionale) ma, a sedili abbattuti, permette oltre 1200 litri di carico.

Le motorizzazioni previste sono due: benzina 1.6 MPI da 90 CV e 1.5 Diesel dCI da 70 CV, unità già montate su altri modelli della gamma.

Interessanti i valori di consumo: 7,6 litri per 100 km dichiarati dalla Casa per la 1.6 a benzina; 5,3 litri per 100 km indicati per la Turbodiesel. In quest'ultimo caso, dato il basso valore di emissioni di CO2 -140 g/km - si prospetta il vantaggio di usufruire degli incentivi statali che riguardano le basse emissioni. Sarebbe un bel colpo se, in un secondo momento, la Renault decidesse di dotare anche la Stepway delle versioni a GPL già presenti nella gamma della Sandero.

I primi esemplari saranno disponibili, in prevendita, all'inizio dell'estate, mentre l'ingresso sul mercato europeo è atteso per Settembre.

Se vuoi aggiornamenti su DACIA SANDERO inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 07 maggio 2009

Altro su Dacia Sandero

Dacia Sandero HIT Edition: serie speciale da 14.500 euro
Ultimi arrivi

Dacia Sandero HIT Edition: serie speciale da 14.500 euro

Pensata per le famiglie giovani e per gli appassionati di musica, la nuova Dacia Sandero HIT Edition si appresta ad arrivare su strada a settembre.

Nuova Dacia Sandero Turbo GPL: primo contatto
Ultimi arrivi

Nuova Dacia Sandero Turbo GPL: primo contatto

Al motore 0.9 TCe di casa Renault ora è possibile abbinare l’alimentazione a GPL, mantenendo le stesse prestazioni e risparmiando ulteriormente.

Dacia: una Sandero come auto di rappresentanza...
Curiosità

Dacia: una Sandero come auto di rappresentanza...

La filiale UK scrive una lettera aperta per proporre la Sandero come auto ministeriale. E se lo facessero anche in Italia?