Dalla Lamborghini LM 002 del 1986 alla moderna Lamborghini Urus, il filo conduttore è sempre lo stesso: il DNA sportivo che caratterizza tutta la produzione della casa di Sant’Agata Bolognese.