Michelin Challenge Bibendum al via la decima edizione

Al via a Rio de Janeiro la 10a dedizione del Michelin Challenge Bibendum, che riunisce gli operatori della mobilità provenienti da tutto il mondo

Al via a Rio de Janeiro la 10a dedizione del Michelin Challenge Bibendum, che riunisce gli operatori della mobilità provenienti da tutto il mondo

Si è aperta a Rio de Janeiro la decima edizione del Michelin Challenge Bibendum, l’evento che riunisce tutti gli operatori del mondo della mobilità: costruttori di auto e di mezzi pesanti, fornitori di componentistica, industriali del settore chimico ed energetico, università, centri di ricerche, rappresentanti dei governi, organizzazioni internazionali e più di 500 giornalisti provenienti da tutto il mondo, con il principale obiettivo di esplorare le soluzioni per una mobilità sostenibile. A tagliare il nastro inaugurale, il presidente del Brasile, Luiz Ignacio Lula da Silva.

Fino al 3 giugno si terranno diversi eventi: il primo giorno è stato caratterizzato dalle prove tecniche e dai rally con veicoli che seguiranno vari itinerari: le automobili da Rio de Janeiro a Petrópolis, i camion ed i bus viaggeranno da Rio a Resende ed i veicoli urbani nei pressi del Riocentro.

Durante i rally verranno effettuati test d’accelerazione, di rumorosità e prove di maneggevolezza per mettere in risalto le basse emissioni di CO2 dei veicoli alimentati con biocarburanti, come l’etanolo estratto dalla canna da zucchero, e dei veicoli elettrici.

Durante i cinque giorni dell’evento, i circa 4.500 ospiti e partecipanti avranno l’occasione di incontrare esperti internazionali del mondo della mobilità, di provare alcuni dei 150 veicoli presenti, partecipare ai dibattiti tematici e al Forum del Michelin Challenge Bibendum oltre a visitare il centro di Esposizione Tecnologica.[!BANNER]

Creato da Michelin nel 1998, il Michelin Challenge Bibendum si svolge per la prima volta nel Sudamerica. Per l’occasione, il gruppo Michelin presenterà le future generazioni di pneumatici a basso consumo di carburante e a maggiore durata chilometrica, i primi prototipi di pneumatici per i veicoli elettrici – che possono aumentare fino al 10% l’autonomia del mezzo – e le Michelin Active Wheel, ruote motorizzate che dovrebbero facilitare in futuro la progettazione di veicoli elettrici ed ibridi.

Altri contenuti